Come diventare istruttore amministrativo negli enti locali: guida ai concorsi

Quasi ogni Gazzetta Ufficiale prevede bandi di concorso per istruttore amministrativo negli enti locali.
In questa guida pratica ti spieghiamo di cosa si occupa l’istruttore amministrativo, quali sono i requisiti per partecipare ai concorsi, quali sono le prove da sostenere e come prepararsi.

L’istruttore amministrativo negli enti locali: di cosa si occupa

Il profilo di istruttore amministrativo rientra nella categoria C del personale amministrativo degli enti locali.
Rientra in questa categoria, la figura professionale che:

  • provvede alla gestione dei rapporti con tutte le tipologie di utenza relativamente alla unità di appartenenza, anche coordinando altri addetti;
  • svolge attività istruttoria nel campo amministrativo, tecnico e contabile, curando, nel rispetto delle procedure e degli adempimenti di legge ed avvalendosi delle conoscenze professionali tipiche del profilo, la raccolta, l’elaborazione e l’analisi dei dati.

Requisiti per la partecipazione ai concorsi per istruttore amministrativo

Titolo di studio richiesto per l’accesso ai concorsi per istruttore amministrativo è il diploma quinquennale e avere conoscenze mono specialistiche. L’accesso ai concorsi per istruttori amministrativi è per qualsiasi diploma salvo che il bando non richieda un titolo particolare.
Le loro attività prevedono:

  • approfondite conoscenze mono specialistiche (la base teorica di conoscenze è acquisibile con la scuola superiore) e un grado di esperienza pluriennale, con necessità di aggiornamento;
  • contenuto di concetto con responsabilità di risultati relativi a specifici processi produttivi/amministrativi;
  • media complessità dei problemi da affrontare basata su modelli esterni predefiniti e significativa ampiezza delle soluzioni possibili;
  • relazioni organizzative interne anche di natura negoziale ed anche con posizioni organizzative al di fuori delle unità organizzative di appartenenza, relazioni esterne (con altre istituzioni) anche di tipo diretto e relazioni con gli utenti di natura diretta, anche complesse, e negoziale.

Le prove d’esame dei concorsi per istruttore amministrativo

Di solito i bandi di concorso per istruttore amministrativo prevedono due prove scritte, di cui una prova pratica, e una prova orale.
E se il numero delle domande di partecipazione è molto alto anche una preselezione.
Le prove consistono nel somministrare dei test a risposta multipla su materie attinenti la posizione da ricoprire quali diritto amministrativo, normativa in materia di ordinamento degli Enti locali, nozioni in materia di protocollo, pubblicazione e notificazione atti, normativa sui servizi demografici, normativa in materia di procedimento amministrativo ecc.

Preparati ai concorsi con il kit completo

Il kit completo per la preparazione ai concorsi amministrativi per diplomati negli enti locali – profili di Collaboratore professionale e Istruttore – contiene:

  • Manuale completo per tutte le prove
  • Test commentati per i concorsi dell’area amministrativa

In omaggio

acquista

I volumi proposti all’interno del kit sono disponibili anche singolarmente: consulta il catalogo

Nuovi concorsi per funzionario amministrativo negli enti locali: resta aggiornato

Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti sui concorsi negli enti locali segui la sezione specifica del nostro blog

Vuoi partecipare ai concorsi per istruttori direttivi e funzionari amministrativi negli enti locali? Attiva una notifica su Infoconcorsi, sarai costantemente aggiornato sui concorsi in atto.