Come diventare commercialista: guida alla professione

Come intraperendere la professione di dottore commercialista? Quali sono le mansioni e i requisiti di accesso all’esame di stato? Come si svolgono le prove di esame? In questa guida troverai tutte le informazioni necessarie per diventare commercialista: dai titoli di accesso richiesti alla modalità di presentazione delle domande fino alle prove d’esame che ti aiuteranno a capire come prepararti al meglio.

Come diventare commercialista: dal percorso di studio all’iscrizione all’albo

Il dottore commercialista è un professionista che svolge un’attività di consulenza in ambito commerciale, fiscale, societario e del lavoro e gestisce una serie di attività, tra cui la tenuta della contabilità, la predisposizione del bilancio di esercizio e della dichiarazione dei redditi, la redazione dei libri contabili e del Libro Unico del Lavoro (LUL).

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una notevole evoluzione della professione grazie al digitale: infatti, la gestione telematica degli adempimenti ormai è quasi totale. Di conseguenza, i dottori commercialisti oggi devono possedere anche ottime conoscenze di informatica.

Ecco i requisiti per esercitare la professione:

  • laurea
  • svolgimento di un praticantato di tre anni
  • superamento dell’esame di Stato
  • iscrizione all’albo dei dottori commercialisti

Il percorso di studi

Il titolo universitario richiesto è la laurea specialistica o laurea magistrale in Economia. Dal 2008, infatti, per iscriversi al registro dei praticanti dottori commercialisti (sezione A dell’Albo) è necessario possedere uno di questi titoli di studio:

  • laurea in Economia del vecchio ordinamento
  • laurea specialistica in Scienze dell’economia
  • aurea specialistica in Scienze economico-aziendali
  • laurea magistrale in Scienze economico-aziendali
  • laurea magistrale in Scienze dell’economia

Se ci si ferma alla laurea triennale (classi L18 e L33) non è possibile diventare commercialista, ma esperto contabile ed iscriversi alla sezione B dell’Albo.
Qual è la differenza tra queste due figure? Dal punto di vista del lavoro e della ordinaria gestione contabile le differenze sono nulle, ma gli esperti contabili non possono:

  • figurare come rappresentanza presso le commissioni tributarie
  • trasferire quote societarie
  • svolgere attività di revisione contabile delle società di capitali, a meno che l’esperto contabile non sia anche revisore legale dei conti

Entrambe le figure, però, per poter esercitare la professione devono svolgere un periodo di tirocinio, sostenere un Esame di Stato ed iscriversi all’apposito Albo

Il praticantato del dottore commercialista

Dopo aver conseguito la laurea gli aspiranti esperti contabili e dottori commercialisti devono svolgere il praticantato: si tratta di un periodo di 18 mesi da svolgere presso lo studio di un professionista iscritto all’Albo da almeno 5 anni. Non è prevista alcuna retribuzione, ma alcuni professionisti riconoscono al praticante almeno un rimborso spese.

Ogni praticante ha un libretto sul quale vengono riportati tutti gli argomenti trattati nel corso del tirocinio e le attività svolte. Il Consiglio dell’Ordine può decidere di convocare il tirocinante per verificare che abbia effettivamente appreso tutto ciò che è stato riportato sul suo libretto.

L’aspirante commercialista o esperto contabile inizia il suo periodo di praticantato con l’iscrizione al registro dei tirocinanti, nella Sezione A per i dottori commercialisti e nella Sezione B per gli esperti contabili. Il tirocinio può essere svolto anche contestualmente alla laurea magistrale.

L’esame di stato

Al termine del praticantato, è previsto un esame di Stato che abilita alla professione. L’esame di Stato prevede tre prove scritte e una prova orale.

Le prove scritte prevedono:

  • la prima prova tratta materie come ragioneria generale e applicata, revisione aziendale, tecnica industriale e commerciale, tecnica bancaria, tecnica professionale e finanza aziendale. Ne sono esentati coloro che provengono dalla sezione B dell’Albo
  • la seconda prova riguarda le materie diritto privato, diritto commerciale, diritto fallimentare, diritto tributario, diritto del lavoro e della previdenza sociale e diritto processuale civile
  • la terza prova è una prova pratica che prevede un’esercitazione sulle materie previste per la prima prova scritta o dalla redazione di atti relativi al contenzioso tributario

La prova orale, invece, servirà ad accertare le conoscenze teorico-pratiche del candidato. Il colloquio consiste in domande di informatica, sistemi informativi, economia politica, matematica e statistica, legislazione e deontologia professionale.

L’iscrizione all’albo

Il superamento dell’esame di Stato permette l’abilitazione all’esercizio della professione e l’iscrizione all’albo dei dottori commercialisti (sezione A) o all’albo degli esperti contabili (sezione B).

Per iscriversi all’albo si deve presentare domanda presso la Segreteria dell’Ordine del comune in cui si ha la residenza o il domicilio professionale e allegare attestazione del versamento inerente al contributo di iscrizione e una serie di documenti.

Inoltre, sono richieste una partita IVA attiva e l’iscrizione ad una delle due Casse Previdenziali:

  • Cassa Nazionale di Assistenza e Previdenza dei Dottori Commercialisti, nel caso si tratti di iscritti alla sezione A dell’albo
  • Cassa Nazionale di Previdenza dei Ragionieri e dei Periti Commerciali, nel caso degli Esperti Contabili iscritti alla sezione B dell’albo

L’esame di dottore commercialista ed esperto contabile per il 2022: invio della domanda e date delle prove

Per il 2022 la sessione degli esami di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione è stata indetta con l’Ordinanza n° 442 del MIUR del 5 maggio 2022.

Anche per quest’anno è prevista una singola prova orale da svolgere a distanza che coprirà tutte le materie previste dagli ordinamenti allo scopo di testare le competenze acquisite dai candidati, le nozioni e le abilità necessarie all’esercizio delle professioni.

Le domande di ammissione alla prova dovranno essere presentate almeno un mese prima della data d’esame, quindi:

  • entro il 23 giugno 2022 per la prima sessione;
  • entro il 19 ottobre 2022 per la seconda.

Lo svolgimento della prova di esame è previsto nelle seguenti date:

  • 25 luglio e 17 novembre 2022 per l’accesso alla sezione A dell’albo
  • 27 luglio e 24 novembre 2022 per la sezione B

La formazione continua: i crediti formativi e come ottenerli

Come per tutti i professionisti iscritti ad un albo professionale, anche per dottori commercialisti ed esperti contabili è in vigore l’obbligo di formazione professionale continua. Dovranno, quindi, seguire corsi di aggiornamento professionale e conseguire almeno 90 crediti nel corso di ogni triennio, con minimo 20 crediti l’anno di cui almeno 3 crediti formativi devono riguardare l’ordinamento, la deontologia, le tariffe e organizzazione dello studio professionale.

Sbocchi professionali

Il commercialista svolge attività di consulenza in ambito commerciale, fiscale, societario, tributario e contabile.

Ecco le principali mansioni di cui si occupa:

  • presta consulenza alle aziende in campo fiscale-tributario: informa il cliente sulle variazioni delle normative e consiglia strategie fiscali; controlla il bilancio d’esercizio e le situazioni infra annuali; segue la redazione della dichiarazione dei redditi
  • supporta le aziende clienti nelle fasi di start up o di riorganizzazione: valuta le prospettive di sviluppo dell’impresa nascente; raccoglie le informazioni fiscali e del settore di appartenenza che possono essere applicate all’azienda cliente; individua le condizioni fiscali-tributarie, organizzative e legali più idonee al cliente; elabora la proposta di assetto fiscale, organizzativo, legale adeguato alla specifica situazione; effettua il trattamento delle operazioni previdenziali; espleta gli adempimenti amministrativi necessari
  • tiene la contabilità del cliente: esegue le registrazioni contabili; gestisce le operazioni fiscali e previdenziali; redige la dichiarazione dei redditi; redige il Bilancio d’esercizio; elabora i resoconti sulla situazione fiscale aziendale
  • pianifica ed esegue le dichiarazioni dei redditi per le persone fisiche: analizza la situazione economico finanziaria del cliente; pianifica la dichiarazione fiscale del cliente che permette di ridurre il prelievo fiscale e che ne tutela il patrimonio; redige la dichiarazione dei redditi
  • rappresenta imprese ed enti davanti agli organi della giurisdizione tributaria: predispone la documentazione necessaria a dimostrare la situazione tributaria dell’azienda cliente; presenta alle commissioni tributarie interessate la situazione dell’azienda cliente; difende l’operato e gli interessi del cliente
  • effettua la valutazione delle aziende: raccoglie tutta la documentazione relativa all’azienda di cui deve effettuare la valutazione; esegue la stima del valore aziendale

L’abilitazione professionale

Per la parte ordinistica, valida per qualsiasi profilo professionale che debba iscriversi a un Ordine professionale, consigliamo lo studio della Guida agli esami di Abilitazione professionale. Una nuova pubblicazione EdiSES che rappresenta un valido supporto per i candidati agli esami di abilitazione.

Guida all’esame di abilitazione

Guida pratica rivolta ai laureati e diplomati che devono sostenere l’esame di Stato per l’abilitazione professionale, con l’obiettivo di offrire un approfondimento della materia ordinistica valida per tutte le professioni, sia quelle regolamentate che le altre.

Il testo, aggiornato agli ultimi provvedimenti normativi è di valido supporto anche per i giovani professionisti che si iscrivono all’albo e che si affacciano al mondo professionale.

Il testo illustra inoltre le tappe della riforma delle professioni, le funzioni degli ordini, l’accesso alla professione e i titoli professionali; introduce le nozioni generali comuni agli Ordini e Collegi professionali, trattando la deontologia, il giudizio disciplinare e le tariffe.

9788836226917
ACQUISTA
Array

Scarica le tracce ufficiali all'esame di stato

Esercitati con alcune prove ufficiali degli anni precedenti