Concorso per 65 segretari parlamentari alla Camera dei Deputati: pubblicato il diario della prova orale

È stato pubblicato il calendario della prova orale del concorso, per esami, per l’assunzione di 65 segretari parlamentari presso la Camera dei Deputati. Ricordiamo che il bando era stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – Concorsi n° 45 dell’8 giugno 2021.

Requisiti e domande di partecipazione

Al concorso 65 segretari parlamentari Camera dei Deputati, hanno potuto partecipare i candidati che alla data di scadenza del concorso (8 luglio 2021) erano in possesso, oltre che dei requisiti generali per l’accesso alle selezioni pubbliche, dei seguenti requisiti specifici:

  • diploma di istruzione secondaria di secondo grado
  • età compresa tra i 18 e i 40 anni

Prova selettiva

I candidati ammessi al concorso hanno sostenuto una prima prova selettiva consistente in 75 quesiti a risposta multipla così suddivisi:

  • 40 quesiti attitudinali, di cui:
    25 di carattere critico-verbale (comprensione verbale, ragionamento verbale e ragionamento critico-verbale)
    15 di carattere logico-matematico (ragionamento numerico, ragionamento deduttivo e ragionamento critico-numerico)
  • 35 quesiti relativi alle competenze informatiche

Per la preparazione alla prova selettiva è disponibile con lo specifico manuale EdiSES.

Il volume è suddiviso in due parti:

  • la prima parte contiene nozioni teoriche delle varie tipologie di quesiti di logica, con le tecniche, i ragionamenti e i metodi più efficaci per risolverli correttamente, spiegati con esempi concreti
  • la seconda parte riporta le principali nozioni teoriche di informatica corredate da esercitazioni (con soluzione commentata), disponibili online

In omaggio con il volume:

  • Software di simulazione per effettuare esercitazioni mirate o simulazioni d’esame
  • Video-corso di Logica

Vuoi testare le tue conoscenze di base? Prova la demo del software di simulazione

Prove scritte e pratica

Sono stati ammessi alle prove scritte i candidati che si sono classificati fino al 500° posto in graduatoria. Le prove scritte hanno previsto:

  • questionario composto da 10 quesiti a risposta aperta, di cui: 4 quesiti su elementi di diritto costituzionale; 3 quesiti su elementi di diritto parlamentare; 3 quesiti sulla storia d’Italia dal 1861 ad oggi
  • questionario composto da 40 quesiti a risposta multipla nella lingua inglese, di cui: 20 quesiti per l’accertamento delle conoscenze grammaticali e sintattiche; 20 quesiti per l’accertamento della comprensione di un testo a carattere non specialistico

La prova pratica, invece, si è svolta con l’utilizzo di personal computer e prevedeva l’acquisizione di testi, tramite copiatura, nell’elaborazione di testi con il programma Word e nell’elaborazione di dati attraverso il programma Excel

Prova orale

La prova orale consisterà in un colloquio sulle seguenti materie:

  • storia d’Italia dal 1861 ai giorni nostri
  • elementi di diritto costituzionale
  • elementi di diritto parlamentare
  • elementi dell’ordinamento dell’Unione europea
  • competenze di base in materia di acquisizione e organizzazione dei documenti, archivistica, protocollazione
  • lettura e traduzione di un breve testo scritto, con conseguente conversazione in lingua inglese

I candidati possono scegliere di sostenere una prova orale facoltativa sulla conoscenza di altre due lingue straniere tra quelle indicate nel bando.

Per la preparazione alle prove orali consulta i nostri manuali:

Per le prove di lingua straniera, sono disponibili i manuali specifici

Calendario delle prove e aggiornamenti sul concorso

La prova orale si svolgerà dal 16 al 30 gennaio 2023 in più turni giornalieri presso la Camera dei Deputati in base al calendario pubblicato in Gazzetta Ufficiale e sul sito della Camera dei Deputati.

La prova selettiva si è svolta il 2 e 3 marzo 2022 presso la Fiera di Roma.

Le prove scritte si sono svolte il 6 e 7 luglio 2022 alle ore 10.00 presso la Fiera di Roma e la prova pratica dall’11 al 15 luglio 2022 presso la Camera dei Deputati

Le prove si svolgeranno in più turni giornalieri secondo la suddivisione pubblicata in Gazzetta Ufficiale e sul sito della Camera dei Deputati.