concorso 24 informatici corte dei conti

Concorso per 24 informatici presso la Corte dei Conti

Pubblicato in G.U. n. 95 del 30 novembre 2018 un bando di concorso pubblico, per esami, per la copertura di 24 posti di informatico, area III F1, nei ruoli del personale amministrativo della Corte dei Conti (5 posti), della Giustizia Amministrativa (17 posti) e dell’Avvocatura Generale dello Stato.
SCARICA IL BANDO

Requisiti per l’ammissione

Oltre ai requisiti generici per l’accesso ai concorsi pubblici, i candidati dovranno essere in possesso della laurea (triennale o magistrale) in una delle classi elencate nel bando.

Modalità e termini di presentazione della domanda

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere inviata entro le ore 24.00 del 30 dicembre 2018 utilizzando la procedura telematica disponibile all’indirizzo https://concorsionline.corteconti.it.

Le prove d’esame

Il concorso prevede le seguenti prove d’esame:

  • due prove scritte, di cui una teorico-pratica, sugli argomenti indicati nel bando;
  • una prova orale sugli argomenti della prova scritta e sui seguenti argomenti: ordinamento della Corte dei conti, della Giustizia amministrativa e dell’Avvocatura dello Stato; elementi di diritto pubblico e amministrativo; norme in materia di amministrazione digitale, e-government e dematerializzazione; disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione; verifica della conoscenza della lingua inglese.

In caso di numero di domande superiore a 1.000, le prove d’esame saranno precedute da una preselezione (quiz a risposta multipla con pubblicazione di banca dati).

Risorse di studio

Per le nozioni di diritto pubblico e amministrativo, sono disponibili i MiniManuali EdiSES.
Per la prova orale di inglese, consulta il volume specifico con teoria e test.

Vuoi essere aggiornato sui principali concorsi amministrativi?

Iscriviti alla newsletter

Calendario delle prove e aggiornamenti sul concorso

Il calendario completo delle prove di selezione sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 5 marzo 2019.
Per seguire tutti gli aggiornamenti, consulta il nostro calendario delle scadenze.