mansioni dsga

Il ruolo del DSGA nella scuola: le mansioni del Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi

É molto attesa la pubblicazione del nuovo bando di concorso per DSGA – Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi nella Scuola.

I posti attualmente a disposizione sono 1.826 e la bozza del decreto con le indicazioni del prossimo concorso è già circolata lo scorso settembre. Dunque, in attesa della pubblicazione del (pare) imminente bando, analizziamo le funzioni e il ruolo del DSGA all’interno della scuola.

La figura del DSGA nella struttura organizzativa della scuola

Nella struttura organizzativa della scuola, il DSGA fa parte delle figure dirigenziali della scuola e nella gerarchia della scuola viene subito dopo il Dirigente Scolastico.

Le mansioni del DSGA

In base a quanto indicato nel CCNL Comparto Scuola 2006-2009: “il DSGA svolge attività lavorativa di rilevante complessità ed avente rilevanza esterna.

Sovrintende, con autonomia operativa, ai servizi  generali amministrativo-contabili e ne cura l’organizzazione svolgendo funzioni di coordinamento, promozione delle attività e verifica dei risultati conseguiti, rispetto agli obiettivi assegnati ed agli indirizzi impartiti,  al personale ATA, posto alle sue dirette dipendenze.

Organizza autonomamente l’attività del personale ATA nell’ambito delle direttive del dirigente scolastico.

Attribuisce al personale ATA, nell’ambito del piano delle attività, incarichi di natura organizzativa e le prestazioni eccedenti l’orario d’obbligo, quando necessario.

Svolge con autonomia operativa e responsabilità diretta attività di istruzione, predisposizione e formalizzazione degli atti amministrativi e contabili; è funzionario delegato, ufficiale rogante e consegnatario dei beni mobili.

Può svolgere attività di studio e di elaborazione di piani e programmi richiedenti specifica specializzazione professionale, con autonoma determinazione dei processi formativi ed attuativi. Può svolgere incarichi di attività tutoriale, di aggiornamento e formazione nei confronti del personale. Possono essergli affidati incarichi ispettivi nell’ambito delle istituzioni scolastiche”.

Il DSGA come membro della Giunta Esecutiva

In base all’art. 8, comma 7, del d.lgs. 297/1994 (Testo Unico sull’Istruzione) il DSGA è identificato anche come membro di diritto della Giunta esecutiva, l’organo collegiale che si occupa principalmente di proporre il Programma annuale al Consiglio di istituto, in funzione anche di segretario verbalizzante.

Le competenze negoziali e contabili del DSGA

Secondo il Regolamento di contabilità delle scuole, approvato con D.I. 129/2018, al DSGA venfono attribuite anche competenze e responsabilità in materia di contabilità e attività negoziali quali:

  • predisposizione di schede illustrative finanziarie (c.d. MODELLI B) per ciascuna destinazione di spesa compresa nel programma annuale;
  • collaborazione con il Dirigente scolastico per la predisposizione del Programma annuale;
  • redazione insieme al Dirigente scolastico, della relazione per le verifiche al Programma annuale in sede di verifica e assestamento annuale;
  • aggiornamento delle schede finanziarie;
  • monitoraggio delle entrate, verificandone la documentazione, e firmarmando le reversali d’incasso insieme al Dirigente;
  • registrarazione delle spese, assunte precedentemente dal Dirigente scolastico, liquidazione delle spese e firma dei mandati di pagamento insieme al Dirigente;
  • utilizzo della carta di credito, previa autorizzazione del Dirigente scolastico, e riscontro de i pagamento così eseguiti;
  • gestione del fondo economale delle minute spese;
  • predisposizione del conto consuntivo;
  • cura dell’amministrazione dei convitti annessi alle scuole;
  • svolge attività istruttoria nell’ambito dell’attività negoziale di competenza del Dirigente, il quale può anche delegargli singole attività negoziali;
  • custodisce il registro dei verbali dei revisori dei conti (art.53 comma 1).

Il DSGA inoltre é:

  • consegnatario dei beni mobili, tiene gli inventari;
  • responsabile della tenuta della contabilità, delle necessarie registrazioni e degli adempimenti fiscali;

Le funzioni delegate del DSGA

Oltre alle funzioni sopra indicate ricordiamo che su delega del Dirgente Scolastico, il DSGA può gestire ulteriori attività quali: attività negoziali, gestione di progetti e risorse finanziarie, utilizzo della carta di credito, concessione ferie al personale A.T.A., etc.

Come si diventa DSGA: i requisiti per la partecipazione al concorso

Per diventare DSGA è necessario superare un concorso pubblico al quale accedono i candidati in possesso dei requisiti generali per la partecipazione ai concorsi e dei seguenti requisiti specifici:

  • diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, sociali o amministrative, economia e commercio;
  • diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 64, 71, 84, 90 e 91;
  • lauree magistrali (LM) corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009.

Concorso DSGA: quando sarà pubblicato il bando

Ad oggi non è ancora stata indicata una data certa per la pubblicazione del bando di concorso ordinario per DGSA e del bando di concorso per i DSGA facenti funzione.

Per ricevere aggiornamenti sulla pubblicazione del bando attiva una notifica su Infoconcorsi selezionando “laurea” come titolo di studio e “Nazionale” nel campo Area Geografica.

In cosa consiste il concorso e come prepararsi le prove

Alla struttura del concorso abbiamo dedicato un approfondimento che puoi consultare a questo link
Per la preparazione alle prove d’esame è in arrivo un manuale specifico che troverai all’interno del nostro catalogo

Nel frattempo, esercitati con la banca dati ufficiale del precedente concorso.

Scarica la banda dati ufficiale

Inserisci un indirizzo mail valido

Quando sarà pubblicato il bando del concorso DSGA?

Ad oggi non è ancora stata indicata una data certa per la pubblicazione del bando di concorso ordinario per DGSA e del bando di concorso per i DSGA facenti funzione.

Per ricevere aggiornamenti sulla pubblicazione del bando attiva una notifica su Infoconcorsi selezionando “laurea” come titolo di studio e “Nazionale” nel campo Area Geografica.