Ministero della Giustizia: concorso per 1000 operatori giudiziari

Pubblicato il 17 Settembre 2020 10:55

EdiSES consiglia

Concorsi amministrazioni centrali

Resta aggiornato

Seguici su Facebook

Amministrazioni Centrali, Pubblica amministrazione

Ministero della Giustizia: concorso per 1000 operatori giudiziari

Nella Gazzetta Ufficiale – Concorsi n° 72 del 15 settembre 2020 è stato pubblicato il bando di concorso per l’assunzione di 1000 operatori giudiziari, a tempo determinato per 24 mesi, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia – Amministrazione giudiziaria, ad eccezione della Regione Valle d’Aosta

Requisiti e modalità di partecipazione

Il concorso è aperto ai candidati in possesso dei requisiti generali per la partecipazione ai concorsi pubblici, del diploma di scuola media inferiore e di uno dei seguenti titoli:

  • avere completato il periodo di perfezionamento presso l’Ufficio per il processo
  • avere completato il tirocinio formativo di cui all’art. 37, comma 11, del decreto-legge n° 98 del 6 luglio 2011 (nel caso in cui non si sia fatto parte dell’Ufficio per il processo)
  • avere svolto, con esito positivo, il tirocinio ai sensi dell’art. 73 del decreto-legge n° 69 del 21 giugno 2013
  • avere svolto, per almeno un anno, attività di tirocinio e collaborazione presso gli Uffici giudiziari
  • essere stati, quali volontari in ferma breve e ferma prefissata delle Forze armate, congedati senza demerito o nel corso di ulteriore rafferma;
  • avere completato senza demerito la ferma di ufficiali di complemento in ferma biennale e ufficiali in ferma prefissata

La domanda di ammissione al concorso dovrà essere inviata entro il 15 ottobre 2020 esclusivamente per via telematica, compilando il modulo online sul sito del Ministero della Giustizia.

Le prove d’esame

La selezione prevede la valutazione dei titoli e un colloquio di idoneità.

Il colloquio mirerà ad accertare l’idoneità dei candidati alle mansioni di operatore giudiziario e consisterà in una verifica delle capacità tecnico-operative riferite alle specifiche professionali.
In particolare in relazione a reperimento, riordino e classificazione di fascicoli, atti e documenti; attività d’ufficio di tipo semplice che richieda anche l’uso di sistemi informatici; ricerca e presentazione, anche a mezzo dei necessari supporti informatici, di dati necessari per la formazione degli atti attribuiti alla competenza delle professionalità superiori; attività di digitalizzazione e gestione telematica degli atti.

Come prepararsi al colloquio per 1000 operatori giudiziari?

Per un approfondimento sull’ordinamento professionale e l’attività del personale amministrativo degli uffici giudiziari è disponibile il volume sui Servizi di Cancelleria

Per gli elementi di informatica è disponibile il manuale Edises La prova di informatica

Aggiornamenti sul concorse e calendario della prova

L’elenco alfabetico dei candidati ammessi al colloquio di idoneità sarà pubblicato sul sito del Ministero della Giustizia almeno 20 giorni prima dello svolgimento, con indicazione del luogo, della data e dell’orario.

concorso operatori giudiziari

Di più sull’autore

Micol Diodato

Laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Tanti i miei interessi, tra questi il giornalismo storico e la scrittura. Ho lavorato diversi anni nei vari rami dell'editoria tra riviste e libri, ma l'aspetto che più mi caratterizza in questo settore è l'acquisto e la lettura compulsiva di libri

Attiva le notifiche per questo concorso
Condividi questo articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close