concorso inps 2021

Concorso INPS 2021: 1858 posti per Consulenti protezione sociale

Il tanto atteso e annunciato bando del concorso INPS 2021 per 1858 posti per Consulenti della Protezione Sociale è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il 2 ottobre.
Il bando completo e i dettagli sul concorso sono disponibili in questo approfondomento

Chi può partecipare al concorso INPS 2021 per 1858 posti da consulente?

Il concorso è aperto ai candidati in possesso di una delle seguenti lauree magistrali/specialistiche:

  • finanza (LM-16 o 19/S),
  • ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S),
  • relazioni internazionali (LM-52 o 60/S),
  • scienze dell’economia (LM-56 o 64/S),
  • scienze della politica (LM-62 o 70/S),
  • scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S),
  • scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S),
  • scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S),
  • scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o 88/S),
  • scienze statistiche (LM-82),
  • metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi 48/S),
  • statistica demografica e sociale (90/S),
  • statistica economica finanziaria ed attuariale (91/S),
  • statistica per la ricerca sperimentale (92/S),
  • scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83),
  • servizio sociale e politiche sociali (LM-87),
  • programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S),
  • sociologia e ricerca sociale (LM-88),
  • sociologia (89/S),
  • metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali (49/S),
  • studi europei (LM-90 o 99/S),
  • giurisprudenza (LMG-01 o 22/S),
  • teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S)

Per la partecipazione al concorso è valida anche la laurea vecchio ordinamento corrispondente a una delle magistrali sopra indicate.
Sono validi anche i titoli equipollenti conseguiti all’estero.

Il concorso non è aperto ai candidati in possesso esclusivamente di diploma di scuola superiore.

Ai candidati è richiesto inoltre il possesso dei requisiti generali per la partecipazione ai concorsi pubblici.

Per la parteciazione al concorso non è previsto alcun limite di età.

Come inviare la domanda di partecipazione?

La domanda di partecipazione al concorso INPS 2021 per 1858 Consulenti per la Protezione Sociale, va inviata esclusivamente online utilizzando le credenziali SPID oppure CNS – Carta nazionale dei servizi oppure CIE – Carta d’Identità Elettronica (Scopri come ottenere le credenziali SPID).

La domanda compilata va stampata, firmata e consegnata in sede d’esame.

Ulteriori istruzioni per l’invio delle candidature sono indicate nell’articolo 3 del bando di concorso.

Quando scade il concorso INPS 2021?

Le candidature al concorso vanno invate entro le ore 16.00 del 2 novembre 2021.

Quali prove selettive prevede il concorso INPS 2021 per 1858 Consulenti?

Il concorso prevede le seguenti prove d’esame:

  • preselezione (eventuale, in caso di domande superiori a 25.000)
  • prima prova scritta
  • seconda prova scritta
  • valutazione titoli
  • colloquio orale

La preselezione del concorso INPS

La prova preselettiva consiste in un test a risposta multipla sulle seguenti materie: bilancio e contabilità pubblica, diritto amministrativo e costituzionale, diritto del lavoro e legislazione sociale, pianificazione programmazione controllo organizzazione e gestione aziendale.

Per una preparazione efficace alla prova preselettiva scegli il manuale di teoria e test completo di software di simulazione. Il volume di teoria e test comprende, oltre alla parte teorica, un’ampia raccolta di test commenati dei precedenti concorsi.
Il volume comprende un software di simulazione per infinite esercitazioni e il videocorso di logica completo.

Esercitati gratis con una demo del simulatore

simulatore gratuito edises

Le prove scritte

Anche le due prove scritte consistono in un test a risposta multipla. Ogni prova è basata su specifiche materie:

  • prima prova scritta: quesiti a risposta multipla su bilancio e contabilità pubblica, diritto amministrativo e costituzionale, diritto del lavoro e legislazione sociale, pianificazione programmazione controllo organizzazione e gestione aziendale.
  • seconda prova scritta: quesiti a risposta multipla su scienza delle finanze, economia del lavoro, elementi di economia politica, diritto civile, elementi di diritto penale

Preparati alle prove scritte con i volumi specifici:

  • manuale di teoria e test per le prove scritte e il colloquio orale
  • test commentati per le due prove scritte

I volumi comprendono un software di simulazione per infinite esercitazioni

Teoria e test per le prove scritte e il colloquio orale

Test commentati per le prove scritte

Esercitati gratis alle prove scritte del concorso INPS: prova una demo gratuita del simulatore d’esame

simulatore gratuito edises

Le due prove scritte sono valutate in trentesimi. Superano le prove i candidati che riportano un punteggio minimo di almeno 21/30.

Prova orale

La prova orale consiste in un colloquio sulle materie delle prove scritte, su elementi di informatica e lingua inglese.
Accedono alla prova orale i candidati che raggiungono un punteggio minimo pari a 21/30 in ciascuna delle due prove scritte.

Per una preparazione efficace a tutte le prove d’esame è disponibile il kit completo che comprende tutti i volumi proposti.

In omaggio con il kit l’ebook Superare la prova a test

Valutazione dei titoli

Per la valutazione dei titoli rimandiamo all’articolo 9 del bando di concorso.
All’interno del bando sono indicati i punteggi specifici attribuiti a ciascun titolo in base alla valutazione conseguita.

Graduatorie finali

Espletate le prove, la commissione d’esame formula la graduatoria di merito in base alla somma del punteggio attribuito alle due prove scritte, alla valutazione dei titoli e al colloquio orale.

Le graduatoria saranno pubblicate sul sito dell’INPS e in Gazzetta Ufficiale – Serie Concorsi.

In quali regioni saranno assunti i vincitori del Concorso INPS 2021

Il concorso e su base nazionale.
I candidati vincitori hanno l’obbligo di permanenza nella sede di prima destinazione. L’obbligo ha una durata minima di 5 anni.

Di cosa si occupa il Consulente della Protezione Sociale INPS?

Il consulente della Protezione Sociale INPS è una figura strutturalmente inserita nei processi produttivi, in grado di gestire problematiche di particolare complessità.

Svolge, in ottica di problem solving, funzioni di produzione e di consulenza, orientata al presidio di competenze di natura strettamente istituzionale e, segnatamente, di attività mirate a garantire alti livelli di prestazioni in ambito assistenziale e previdenziale.

Quanto guadagna il Consulente Protezione Sociale INPS?

Il Consulente di Protezione Sociale percepisce uno stipendio loro di €1859,54 lordi mensili ed inquadrato nell’area C, posizione economica C1 del Contratto Nazionale del Lavoro.

Resta aggiornato sul Concorso INPS

Per tutti gli aggiornamenti sul Concorso INPS iscriviti al gruppo di studio Facebook
Attiva una notifica gratuita su Infoconcorsi utilizzando la funzione SEGUI QUESTO CONCORSO