concorso 5410 posti ministero giustizia

Maxi concorso Ministero Giustizia: in arrivo il bando per 5410 diplomati e laureati

Fa parte del Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza – PNRR (il pacchetto di investimenti e riforme nato per fronteggiare l’emergenza Covid-19) il nuovo concorso per l’assunzione di 5410 diplomati e laureati al Ministero della Giustizia.

La pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale – Serie Concorsi è attesa nei prossimi giorni.
Intanto, vediamo quali sono i profili ricercati e come saranno ripartiti i posti a disposizione.
Tutte le info in questa guida al concorso Ministero Giustizia per 5410 diplomati e laureati.

I posti riservati ai laureati

I posti riservati ai laureati per profili tecini e amministrativi sono 1660 di cui:

  • 180 tecnici IT senior – (lauree richieste: informatica, ingegneria, fisica, matematica, ovvero altra laurea con specializzazione in informatica o equipollenti)
  • 200 tecnici contabili senior (lauree richieste: economia e commercio, scienze politiche o equipollenti)
  • 150 tecnici edilizia senior (lauree richieste: ingegneria, architettura o equipollenti)
  • 40 tecnici statistici (lauree richoeste: scienze statistiche, scienze statistiche ed attuariali o equipollenti)
  • 1060 tecnici di amministrazione (lauree richieste: giurisprudenza, economia e commercio, scienze politiche o equipollenti)
  • 30 analisti di organizzazione (lauree richieste: giurisprudenza, scienze politiche, economia e commercio, sociologia, scienze statistiche e demografiche, psicologia indirizzo psicologia del lavoro e delle organizzazioni del lavoro, ingegneria gestionale ed equipollenti).

Requisiti per la partecipazione al concorso per laureati

Oltre alle lauree specifiche per ciscun profilo indicate sopra (triennale, magistrale o diploma di laurea), saranno sicuramente richiesti i requisiti generali per la partecipazione ai concorsi pubblici.

I posti riservati ai diplomati

I posti riservati ai diplomati per profili tecnici e amministrativi sono 3750 di cui:

  • 280 tecnici it junior – diploma di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato da Istituto tecnico – settore tecnologico – indirizzo elettronica ed elettrotecnica/informatica e telecomunicazioni o titoli di studio equipollent
  • 400 tecnici di contabilità junior – diploma di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato da Istituto tecnico – settore economico o titoli di studio equipollenti
  • 70 tecnici di edilizia junior – diploma di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato da Istituto tecnico – settore tecnologico – indirizzo costruzioni, ambiente e territorio o titoli di studio equipollente
  • 3.000 operatori di dataentry – qualsiasi diploma di istruzione secondaria di secondo grado

Requisiti per la partecipazione al concorso per diplomati

Oltre al diploma specifico per ciscun profilo indicato sopra, saranno sicuramente richiesti i requisiti generali per la partecipazione ai concorsi pubblici.

Concorso 5410 posti Ministero Giustizia per diplomati e laureati: contratto e retribuzione

Il personale, sia laureato che diplomato, sarà assunto con un contratto a tempo determinato di 36 mesi con una retribuzione annua lorda diversa in base al profilo:

  • laureati: 42.297,47 euro
  • tecnici diplomati: 36.347,32 euro
  • diplomati (qualsiasi diploma per l’attività di dataentry): 34.422,28 euro

Al termine del contratto di lavoro previsto dal PNRR il candidato saranno riconosciuti i seguenti “plus”:

  • punteggio aggiuntivo nei futuri concorsi al Ministero della Giustizia
  • riserva di posti nei futuri concorsi al Ministero della Giustizia
  • punteggio aggiuntivo nei futuri concorsi di altre Pubbliche amministrazioni

Sedi operative

In fase di presentazione della domanda di partecipazione al concorso, il candidato dovrà indicare già il distretto di corte di appello dove andrà a lavorare in caso di vincita del concorso

Come e quando presentare la domanda

La domanda di partecipazione al concorso va presentata esclusivamente online seguendo la procedrua che sarà indicata nel bando di concorso. All’interno del bando saranno riportati anche i termini per l’invio delle candidature

Concorso 5410 posti al Ministero Giustizia: le prove d’esame

Il concorso prevede due fasi:

  • una valutazione dei titoli che consente di accedere alla graduatoria distrettuale per ogni profilo e di essere ammessi alla prova scritta
  • prova scritta con queiz a risposta multipla (la prova si svolgerà in presenza)

Come prepararsi al concorso

In attesa del bando e del manuale specifico per la preparazione al concorso, consigliamo di approfondire lo studio di Diritto Amministrativo e Diritto Costituzionale: consulta la collana Minimanuali

Vuoi saperne di più sul PNRR e sui finanziamenti europei?

Abbiamo preparato per te una guida gratuita

Aggiornamenti sul concorso

Vuoi ricevere aggiornamenti sul concorso 5410 posti Ministero Giustizia? Attiva una notifica su Infoconcorsi selezionando i seguenti parametri:

  • Area geografica – Nazionale
  • Titolo di studio – Diploma o Laurea