Come diventare attuario

Come diventare attuario: guida all’Esame di Stato

L’attuario è colui che si occupa di determinare l’andamento futuro di variabili demografiche ed economico-finanziarie, analizzando la realtà nel breve e lungo periodo. Sono diverse le attività che svolgono gli attuari, dall‘elaborazione di analisi statistiche e la gestione dei dati, alla valutazione delle riserve tecniche e la certificazione nei bilanci delle imprese di assicurazione, dei fondi pensione e delle casse di previdenza, fino alla valutazione dei rischi in diversi ambiti.

In questa guida scopriamo come si diventa attuari, quali sono i requisiti di accesso all’esame di Stato e quali prove bisogna sostenere per esercitare la professione.

Come si diventa attuari?

Per poter esercitare la professione di attuario il primo passo da compiere è iscriversi all’Albo. Esistono due sezioni:

  • Sezione A, ai cui iscritti spetta il titolo di Attuario.
  • Sezione B, ai cui iscritti spetta il titolo di Attuario iunior.

In entrambi i casi è necessario superare l’apposito Esame di Stato, la cui iscrizione è subordinata al possesso di specifici titoli di laurea.

Titoli di accesso richiesti per l’Esame di Attuario

Per poter prendere parte all’Esame di Stato per l’abilitazione professionale di Attuario (Sezione A), il candidato deve possedere una Laurea Magistrale in una delle seguenti classi:

  • LM-16 Finanza
  • LM-82 Scienze Statistiche
  • LM-83 Scienze Statistiche, Attuariali e Finanziarie.

Chi, invece, è interessato all’iscrizione all’esame di Stato per poter diventare Attuario iunior deve possedere una Laurea triennale in L-41 Scienze Statistiche.

Per essere ammessi all’esame di Stato non è necessario nessun tirocinio.

Come presentare domanda di ammissione all’esame di Stato per Attuari

L’esame di Stato per diventare Attuari si svolge in due sessioni all’anno, una nei mesi tra giugno e luglio, l’altra in quelli di novembre e dicembre presso l’Università La Sapienza di Roma e l’Università degli Studi di Trieste.

Per poter presentare la domanda di partecipazione è necessario essere in possesso di uno dei titoli sopraelencati. I candidati devono, poi, accedere all’interno del sito dell’Ateneo presso cui intendono sostenere le prove e seguire la procedura di iscrizione online.

La domanda di ammissione, per l’anno 2022, è da presentare:

  • Entro il 23 giugno per la prima sessione.
  • Entro il 19 ottobre per la seconda sessione.

Le prove d’esame per diventare Attuario

Per diventare Attuario il candidato deve superare due prove scritte, una prova orale e una prova pratica. Nel dettaglio:

  • La prima prova scritta è di carattere generale e richiede la conoscenza degli strumenti probabilistici, statistici e di finanza matematica, di impiego in ambito assicurativo, finanziario e previdenziale.
  • La seconda prova scritta verte su temi tecnico-attuariali e matematico-finanziari delle assicurazioni vita, danni e della previdenza.
  • La prova pratica consiste nell’elaborazione di un progetto tecnico-attuariale o di analisi valutativa di un caso aziendale, nell’ambito delle tematiche tecnico-attuariali delle imprese di assicurazioni e degli Enti di previdenza.
  • La prova orale si focalizza su argomenti della tecnica attuariale e della finanza matematica nel campo delle assicurazioni e della previdenza, volta a verificare la cultura professionale del candidato, la sua capacità operativa di sintesi e di comunicazione, nonché la conoscenza delle regole applicative, delle linee guida e dei codici deontologici di settore, della legislazione professionale.

Le prove d’esame per diventare Attuario iunior

Le prove d’esame per l’abilitazione professionale in Attuario iunior sono quattro e si suddividono, anch’esse, in due scritte, una pratica e una orale. Nello specifico:

  • La prima prova scritta di carattere generale si concentra sulle metodologie quantitative di base impiegate nell’ambito delle tematiche assicurativo-previdenziali e finanziarie.
  • La seconda prova scritta verte sull’analisi e la selezione di prodotti di natura assicurativa, previdenziale e finanziaria.
  • La prova pratica richiede si focalizza sull’approccio tecnico-statistico o di trattamento informatico di basi di dati, relativamente a problemi assicurativi, finanziari e previdenziali.
  • La prova orale si basa sulla discussione di argomenti attinenti l’offerta e la gestione tecnica dei servizi finanziari, assicurativi e previdenziali, per verificare le conoscenze teorico-pratiche e la capacità di comunicazione del candidato, nonché la conoscenza della legislazione e deontologia professionale.

Le prove per gli iscritti alla Sezione B dell’Albo Nazionale degli Attuari

Coloro che sono già iscritti alla Sezione B dell’Albo Nazionale degli Attuari e sono ammessi all’esame di Stato per iscriversi alla Sezione A, sono esentati dal sostenere la prima prova scritta prevista per l’abilitazione professionale di Attuario.

Come prepararsi all’Esame di Stato per Attuari

Per prepararsi all’Esame di Stato, per quanto riguarda la parte ordinistica, è disponibile l’ultimo volume EdiSES dedicato agli Esami di Abilitazione Professionale.

Guida all’esame di abilitazione

Guida pratica rivolta ai laureati e diplomati che devono sostenere l’esame di Stato per l’abilitazione professionale, con l’obiettivo di offrire un approfondimento della materia ordinistica valida per tutte le professioni, sia quelle regolamentate che le altre.

Il testo, aggiornato agli ultimi provvedimenti normativi è di valido supporto anche per i giovani professionisti che si iscrivono all’albo e che si affacciano al mondo professionale.

Il testo illustra inoltre le tappe della riforma delle professioni, le funzioni degli ordini, l’accesso alla professione e i titoli professionali; introduce le nozioni generali comuni agli Ordini e Collegi professionali, trattando la deontologia, il giudizio disciplinare e le tariffe.

9788836226917
ACQUISTA
Array

Scarica le tracce ufficiali all'esame di stato

Esercitati con alcune prove ufficiali degli anni precedenti




Come iscriversi all’Albo degli Attuari

Una volta superato l’Esame di Stato per l’iscrizione a una delle due Sezioni degli Attuari, si procede con l’iscrizione all’Albo. All’interno del sito dell’Ordine Nazionale degli Attuari, è possibile trovare indicazioni specifiche. In linea generale, è necessario inoltrare una mail inserendo tutti i dati personali e dichiarare se si esercita o meno la libera professione.

Sbocchi professionali

L’Attuario può svolgere la propria attività sia come libero professionista che come dipendente presso banche, Università, enti finanziari, compagnie di assicurazione e nel settore previdenziale. Qui si occupa dell’analisi dei dati per vagliare tutte le strategie utili a imprese e/o enti. Altre opportunità lavorative possono ricercarsi nelle aziende in qualità di enterprise risk management.