concorso infermieri imperia

Concorso per l'assunzione di 3 infermieri presso l'ASP Casa di Riposo e Pensionato di Imperia

Sulla G.U. n. 88 del 6 novembre 2018 è stato pubblicato un bando di concorso pubblico, per esami, per la copertura a tempo determinato di 3 infermieri presso l’ASP Casa di Riposo e pensionato di Imperia.
SCARICA IL BANDO

Requisiti per l’ammissione

Per partecipare al concorso è necessario possedere, oltre ai requisiti generali per l’accesso ai concorsi pubblici, i seguenti requisiti specifici:

  • diploma universitario di infermiere;
  • iscrizione all’albo professionale;
  • conoscenza di una lingua straniera e dei principali strumenti informatici.

Modalità e termini di presentazione delle domande

La domanda di partecipazione, redatta in carta libera, deve essere inviata all’A.S.P. Casa di Riposo e Pensionato Imperia entro il 6 dicembre 2018, unitamente ai documenti indicati all’interno del bando.

Le prove di selezione

I candidati dovranno sostenere le seguenti prove d’esame (sulle materie inerenti il profilo professionale):

  • prima prova scritta: svolgimento di un tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica;
  • seconda prova teorico-pratica
  • prova orale: colloquio sulle materie delle prime due prove e verifica della conoscenza di una lingua straniera e degli strumenti informatici.

Come prepararsi alle prove d’esame?

Per la preparazione a tutte le prove di selezione previste dal concorso è disponibile il Kit Completo Infermieri.
kit-concorso-infermieri-2017_1_4Il kit comprende:

In OMAGGIO

  • Video-corso di tecniche infermieristiche
  • Ebook Legislazione regionale in materia sanitaria
  • Software di simulazione per effettuare infinite esercitazioni di test preselettivo

Potrebbero interessarti anche:

 
Vuoi esercitarti gratuitamente alle prove a test? Accedi a una demo del nostro software: clicca sul pulsante PROVA IL TEST in questo box ⇓

Prova il nostro software gratuito per la prova a test

Calendario delle prove

Il calendario delle prove sarà pubblicato sul sito dell’ente con almeno 10 giorni di preavviso.
Per tutti gli aggiornamenti, consulta il calendario delle scadenze.