Specializzazioni Mediche: nuovo sistema di accreditamento, concorso a ottobre

Pubblicato il 16 Maggio 2017 09:54

EdiSES consiglia

Resta aggiornato

Seguici su Facebook

Concorsi Sanitari, Medicina Generale e SSM

Specializzazioni Mediche: nuovo sistema di accreditamento, concorso a ottobre

Pubblicata, lo scorso 13 maggio, una nota MIUR che annuncia importanti novità sul concorso 2017 per l’accesso alle Scuole di Specializzazione in Medicina.
Nuove regole, dunque, per rispondere alle numerose sollecitazioni giunte da Associazioni, Conferenza dei rettori, Osservatorio per le Scuole di Specializzazione e Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari.
Ecco, nel dettaglio, quali sono le principali novità che semplificheranno le modalità di ammissione alle Scuole e garantiranno che (si legge nella nota)

le nuove specializzande e i nuovi specializzandi siano inseriti in percorsi accreditati secondo criteri di sempre maggiore qualità e trasparenza e affinché la prossima selezione risponda di più alle attese delle nostre laureate e dei nostri laureati.

Scuole di Specializzazione in Medicina: selezione più snella e semplificata

Negli anni precedenti le prove di ammissione si sono svolte a livello locale in una o più sedi, nella stessa data ed allo stesso orario per tutte le tipologie di Scuola. Le nuove regole prevedono una minore frammentazione delle sedi d’esame che da quest’anno saranno accorpate per area geografica.

La programmazione del concorso: le date

Le date degli anni precedenti

Negli anni precedenti il concorso si è svolto in base al seguente calendario:

  • Pubblicazione del bando: alla fine del mese di aprile
  • Iscrizioni online: fine maggio/inizio giugno
  • Conferma delle date di svolgimento delle prove con avviso in Gazzetta Ufficiale: fine giugno
  • Comunicazione delle sedi d’esame: inizio luglio
  • Svolgimento delle prove: seconda metà di luglio
  • Pubblicazione delle graduatorie, iscrizioni alla scuola, graduatorie e scorrimenti successivi, immatricolazione e ultima graduatoria: da agosto a ottobre.
  • Inizio attività didattiche: novembre

La nuova programmazione

Il nuovo regolamento richiede una diversa programmazione dei tempi di pubblicazione del bando e di tutto l’iter concorsuale:

  • le università sono chiamate a caricare i dati necessari per l’accreditamento delle loro scuole entro la fine di maggio
  • successivamente saranno valutati gli standard, i requisiti e gli indicatori di performance delle strutture
  • dopo l’accreditamento delle Scuole sarà pubblicato il bando per l’accesso ai corsi (fine luglio – prima settimana di agosto)
  • il concorso si svolgerà nel mese di ottobre (occorrono 60 giorni tra la pubblicazione del bando e lo svolgimento delle prove) e la presa di servizio avverrà entro novembre 2017.

Altre semplificazione delle modalità di ammissione: graduatoria, punteggi, contenuti delle prove

Il nuovo sistema prevede un’unica graduatoria nazionale che sostituisce le attuali 50 graduatorie. Inoltre, verrà attribuito un minor peso al punteggio per titoli (precedentemente fissato a max 15 punti). I candidati potranno esprimere fino a 3 preferenze per tipologia di scuola senza vincolo di area.
Si prevedono anche cambiamenti nei contenuti della prova generalmente composta da 110 quesiti a risposta multipla,con quattro possibili risposte, così ripartiti:

  • 70 quesiti su argomenti caratterizzanti il corso di laurea in Medicina e Chirurgia ed inerenti la formazione clinica del percorso di studi.
  • 30 quesiti (specifici per area), definiti prevalentemente in relazione a scenari predefiniti a livello di Area
  • 10 quesiti della Parte specifica per tipologia di Scuola, predisposti prevalentemente in relazione a scenari predefiniti a livello di singola tipologia di scuola

Tutte le informazioni sul concorso dell’anno precedente, disponibili nella nostra guida
Per una preparazione efficace alla prova d’esame scegli i nostri manuali: sfoglia il catalogo completo
Leggi la nota MIUR

Di più sull’autore

Francesca Pietropaolo

Una vita tra libri, riviste e web per professione e per diletto... la domanda è: esiste una linea di confine? Giornalista pubblicista, in Edises da Gennaio 2016 per la gestione della comunicazione e il coordinamento dei blog aziendali.

Condividi questo articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close