concorso assistenti tecnici ministero giustizia

Concorso assistenti tecnici Ministero Giustizia: bando per 203 diplomati al DAP (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria)

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale – Serie Concorsi n.25 del 29 marzo 2022 il bando di concorso per 203 Assistenti Tecnici al Ministero della Giustizia nel dipartimento dell’amministrazione penitenziaria (DAP).

SCARICA IL BANDO

La ripartizione dei posti

I 203 posti del concorso per Assistenti Tecnici al Ministero Giustizia sono così ripartiti

  • 50 posti di Assistente Tecnico – Edile (codice concorso TE01);
  • 48 posti di Assistente Tecnico – Elettronico (codice concorso TE02);
  • 50 posti di Assistente Tecnico – Elettrotecnico (codice concorso TE03);
  • 49 posti di Assistente Tecnico – Meccanico (codice concorso TM04);
  • 6 posti di Assistente Tecnico – Agrario (codice concorso TA05).

Requisiti per la partecipazione

Il concorso è aperto ai candidati in possesso dei requisiti generali per la partecipazione ai concorsi pubblici e del diploma di scuola media superiore. Il diploma è specifico in base al profilo.

Nel dettaglio:

  • Assistente Tecnico – Edile: diploma di geometra, ora diploma di istituto tecnico – “Costruzioni, ambiente e territorio”;
  • Assistente Tecnico – Elettronico: diploma di Istituto Tecnico, settore tecnologico – indirizzo elettronico;
  • Assistente Tecnico – Elettrotecnico: diploma di Istituto Tecnico, settore tecnologico – indirizzo elettrotecnico;
  • Assistente Tecnico – Meccanico: diploma di Istituto Tecnico, settore tecnologico – indirizzo meccanico, ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;
  • Assistente Tecnico – Agrario: diploma di perito agrario, ora diploma di istituto tecnico – “Agraria, agroalimentare e agroindustria”.

Come e quando presentare le candidature

La domanda di partecipazione al concorso va presentata entro il 28 aprile 2022 iscrivendosi al portale dei concorsi del Ministero della Giustizia

Concorso 203 assistenti tecnici Ministero Giustizia: le prove d’esame

Il concorso prevede le seguenti prove d’esame:

  • preselezione (comune a tutti i profili): quiz a risposta multipla di carattere attitudinale per verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale e una serie di domande su “Elementi di ordinamento penitenziario e organizzazione degli istituti e servizi dell’Amministrazione Penitenziaria”.
    Per la prova preselettiva non è prevista la pubblicazione della banca dati
  • prova scritta (comune a tutti i profili): test a risposta multipla su:
  1. Elementi sulla normativa tecnica relativa al superamento ed eliminazione delle barriere architettoniche (Decreto del Ministro dei lavori pubblici 14 giugno 1989, n. 236 – D.P.R. 24 luglio 1996, n. 503).
  2. Codice di prevenzione incendi (Decreto Ministero dell’Interno 3 agosto 2015).
  3. Normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81).
  4. Regolamento recante disposizioni riguardanti l’installazione degli impianti all’interno degli edifici (Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 22 gennaio 2008, n. 37).
  5. Codice dei contratti pubblici e relativi regolamenti (D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 – Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 7 marzo 2018, n. 49 – D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 per la parte ancora in vigore).
  • prova orale consiste in un colloquio sulle materie delle prove scritte, su: «Elementi di Ordinamento penitenziario ed organizzazione degli istituti e servizi dell’amministrazione penitenziaria»; «Nozioni di diritto costituzionale e amministrativo con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego», nonche’ sulle ulteriori seguenti materie specifiche per ogni settore:
  1. Codice TE01: Tecnologia delle costruzione;
  2. Codice TE02: Tecnologia degli impianti elettronici;
  3. Codice TE03: Tecnologia degli impianti elettrici;
  4. Codice TM04: Tecnologia degli impianti meccanici;
  5. Codice TA05: Impianti relativi alle produzioni animali e
  6. vegetali ed alla trasformazione dei relativi prodotti.

Oltre a queste materie, è richiesta la conoscenza della lingua inglese e degli elementi di informatica.

Manuale per la preselezione

Il libro presenta tutte le materie previste dal bando per la prova:

  • Capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale

  • Elementi di ordinamento penitenziario ed organizzazione degli istituti e servizi dell’Amministrazione penitenziaria

Il volume è corredato da batterie di quesiti a risposta multipla (disponibili fra le estensioni online) per favorire la verifica delle conoscenze.

acquista

Per la lingua inglese e gli elementi di informatica consulta i manuali disponibili nel nostro catalogo: informaticainglese

Aggiornamenti sul concorso

Per ricevere aggiornamenti, attiva una notifica su Infoconcorsi utilizzando la funzione “segui questo concorso”.