Concorso straordinario Scuola Infanzia e Primaria: bando in Gazzetta

Ecco tutti gli aggiornamenti e i manuali per la preparazione

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale – Serie Concorsi n. 89 del 9 novembre 2018 il bando di concorso straordinario per titoli ed esami per il reclutamento di personale docente per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria e per i posti di sostengo.

Scarica il bando

Come e quando presentare la domanda?

L’istanza di partecipazione al concorso va presentata tramite POLIS dalle ore 9.00 del 12 novembre alle ore 23.59 del 12 dicembre. I candidati possono presentare istanza di partecipazione in un’unica regione, ad eccezione della Valle d’Aosta e del Trentino-Alto Adige, per una o più delle procedure concorsuali (infanzia e/o primaria, compreso o non compreso il sostegno) per le quali posseggano i requisiti attraverso una sola istanza.

Chi può partecipare al concorso straordinario per scuola infanzia e primaria?

Il concorso sarà riservato ai candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia più due annualità di servizio specifico rispettivamente sulla scuola dell’infanzia o primaria, anche non continuative, sia su posto comune che di sostegno.
  • diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia e almeno due annualità di servizio
  • per le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria, oltre al possesso di uno dei titoli precedentemente indicati è richiesto il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno.

Possono concorrere per i posti di sostegno i docenti che, oltre ai requisiti richiesti per i posti comuni, siano in possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.

Punteggi e servizi valutabili

Il concorso non sarà selettivo e il punteggio sarà così distribuito:

  • 70 punti per i titoli (superamento di concorsi precedenti, altre abilitazioni universitarie)
  • 30 punti per il colloquio orale

Dei 70 punti per i titoli 50 saranno attribuiti agli anni di servizio; ad ogni anno di servizio svolto nelle scuole statali o paritarie e nelle istituzioni convittuali statali saranno attribuiti 5 punti.

La non selettività del concorso potrebbe determinare tempi lunghi per i candidati in attesa del ruolo; tempi che si riducono per chi riuscirà ad ottenere un’elevata posizione in graduatoria. Determinante, dunque, sarà il punteggio raggiunto al colloquio orale.

La prova orale

La prova orale ha una durata massima di 30 minuti e consiste nella progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche, metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC).
Nel corso del colloquio la commissione valuta la conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato.

La prova orale per i posti comuni, distinta per i posti relativi alla scuola dell’infanzia e primaria, ha per oggetto il programma
generale e specifico di cui all’Allegato A del decreto e valuta la padronanza delle discipline in relazione alle competenze metodologiche e di
progettazione didattica e curricolare, anche mediante l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

La prova orale per la scuola dell’infanzia valuta l’abilità di comprensione scritta e produzione orale in una delle quattro lingue comunitarie tra francese, inglese, spagnolo e tedesco almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

Al fine del conseguimento dell‘idoneità all’insegnamento della lingua inglese, la prova orale per la scuola primaria valuta l’abilità di comprensione scritta e produzione orale in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue e
la relativa competenza didattica.

La prova orale per i posti di sostegno verte sul programma generale e specifico di cui all’Allegato A, valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno agli allievi con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

La prova orale per il sostegno presso la scuola dell’infanzia valuta l’abilità di comprensione scritta e produzione orale in una delle quattro lingue comunitarie tra francese, inglese, spagnolo e tedesco almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

La prova orale per il sostegno presso la scuola primaria valuta l’abilità di comprensione scritta e produzione orale in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue e la relativa competenza didattica speciale.

Come prepararsi alla prova orale del concorso straordinario per scuola infanzia e primaria

la prova orale concorso scuola infanzia e primariaPer una preparazione efficace alle prove d’esame è disponibile il manuale La Prova orale per Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria.

Per orientare i candidati nella predisposizione di attività d’aula il volume presenta in una prima parte i principali modelli di apprendimento e il loro impiego nella progettazione didattica e nella valutazione degli apprendimenti.
La seconda parte, partendo dal tema della multidisciplinarità, esamina nel dettaglio i diversi modi di “fare lezione” e i diversi metodi. Il testo è completato da materiali didattici, approfondimenti e risorse di studio, tra cui esempi di Unità di apprendimento

ACQUISTA

Vuoi scaricare un esempio di lezione simulata tratta dal manuale? Inserisci il tuo indirizzo mail in questo box ⇓

Scarica un esempio di Unità di apprendimento

Inserisci un indirizzo mail valido
scarica pdf

Completa la tua preparazione con le Avvertenze Generali

Per la prova in lingua straniera consulta il nostro catalogo

Per il sostegno didattico completa la tua preparazione con il manuale specifico

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Una vita tra libri, riviste e web per professione e per diletto... la domanda è: esiste una linea di confine?

Potrebbe interessarti:

Lo sviluppo professionale dei docenti per una scuola inclusiva

L’attuale prospettiva dell’inclusione scolastica sta sollecitando tutti i Pae­si ad interrogarsi sulle modalità più opportune per eliminare le barriere culturali, ...

Guida pratica ai concorsi pubblici

Agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso, salvo i casi stabiliti dalla legge Così recita l’ultimo comma dell’articolo 97 ...

Come diventare insegnante, guida pratica

Intraprendere la carriera scolastica e diventare insegnante in Italia non è semplicissimo; quasi ogni anno gli aspiranti insegnanti devono confrontarsi con ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi