formazione docenti

risonanze emotive in adolescenza

Il ruolo delle emozioni nel processo educativo e formativo

Educare all’emotività è un impegno pedagogico imprescindibile che ogni insegnante è chiamato a svolgere. Si tratta di un assunto ormai acquisito dalla psico-pedagogia dell’età evolutiva ma normalmente perseguito con attività mirate nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria. Con l’avvio della scuola secondaria, l’attenzione viene principalmente spostata sull’acquisizione delle competenze disciplinari e uno spazio minore viene riservato allo […]

concorso educatore asilo nido como

Le best practice nella scuola

Cos’è il talento? In molti ritengono che il talento sia un’abilità che lasci gli altri a bocca aperta, che crei stupore e meraviglia, che ponga il depositario di quella certa attitudine su un piedistallo, in una posizione privilegiata fatta di cospicui guadagni e di carriere brillanti. Si crede erroneamente che il talento sia solo arte: canto, recitazione, […]

concorso istruttori educativi infanzia

L'e-learning: nuovi ambienti culturali di apprendimento

Dalla rete stessa traggo la notizia che Dale Dougherty, pioniere del web e Vice Presidente della casa editrice O.Reilly Media  e Tim O. Reilly, Presidente della stessa, nel 2004 si cimentarono in una seduta di brainstorming  e coniarono il termine web 2.0. Per comprendere l’importanza di questo episodio, dobbiamo fare un passo indietro al 1999, […]

apprendimento e musica

Apprendimento e musica

Iniziano ufficialmente il 28 aprile le prove scritte del concorso scuola 2016. Tra i primi a sostenere l’esame ci saranno i candidati alle classi di concorso dell’Ambito Disciplinare 3 – Musica (c.d.c. A30-A20 Musica nella scuola secondaria di primo e di secondo grado). Consulta il calendario completo delle prove scritte. Come da Programma d’esame ai candidati è richiesta la conoscenza dei […]

gestire uno studente che disturba le lezioni

Gestire uno studente che disturba le lezioni

Il prossimo concorso nella scuola ha come proposito dichiarato quello di valutare le capacità didattiche dei candidati docenti in situazione. Non basterà dunque conoscere teorie pedagogiche e metodologie didattiche in astratto, ma occorrerà dimostrare di saperle contestualizzare in situazioni concrete, simili a quelle che si trovano a fronteggiare gli insegnanti nella quotidiana attività di classe. […]