leggere velocemente

Le prove a test: leggere velocemente

Il modo più semplice per recuperare del tempo prezioso durante le selezioni di un concorso pubblico? Leggere velocemente è il trucchetto che devi imparare. Il tempo spesso è troppo poco e le domande sono molte, per cavarsela al meglio è necessario giocare di astuzia. Questo è solo uno dei tanti consigli presenti nella nostra Guida Pratica per il superamento delle prove a test, disponibile a fine articolo.

La Guida Pratica

Indice

  • A chi è utile questa guida?
  • Organizzazione dello studio
  • L’autovalutazione iniziale, in itinere e finale
  • I test a risposta multipla
  • Strategie di scelta dell’argomento da cui iniziare a rispondere
  • Come affrontare la prova: consigli generali
  • Gestione del tempo
  • Metodi di lettura veloce
  • Tecniche per eliminare i distrattori e identificare la risposta corretta
  • Motivazione e stato d’animo
  • Come agire a fronte di situazioni che distolgono la concentrazione dallo studio?
  • Gestire l’ansia da esame
  • In che modo l’ansia può compromettere il buon esito di un esame

Ogni settimana approfondiamo insieme un argomento, puoi recuperare gli articoli precedenti nella sezione del blog EdiSES Informa. Abbiamo già visto come organizzare lo studio partendo dall’autovalutazione e qualche strategia iniziale di approccio al test. In questo articolo scopriamo insieme come velocizzare la lettura in modo graduale ma efficace.

Leggere come Flash

Può capitare durante la prova di un concorso di trovarsi di fronte a quesiti medio-lunghi che possono sottrare tempo importante da dedicare al resto della prova. Se non si vuole saltare queste domande e perdere punti essenziali bisogna velocizzarsi nella lettura. Leggere velocemente può essere un asso nella manica di non poco valore, ma è un arte che va sviluppata. Per imparare a leggere in maniera più veloce esistono diversi metodi, noi ne proponiamo due.

La tecnica del puntatore

Ogni volta che si legge un brano, utilizzare come “puntatore” una penna o una matita (in assenza va bene anche un dito!) e lasciarlo scorrere rapidamente sotto le parole che stiamo leggendo muovendolo a velocità costante ma leggermente superiore alla normale velocità di lettura. In questo modo gli occhi si abitueranno ad “inseguire” il puntatore: più velocemente si muove, più rapida sarà la lettura.
Per riuscire nell’intento questa tecnica deve essere praticata con costanza e si deve partire da una velocità di scorrimento del puntatore di entità pari alla velocità di lettura. La velocità va aumentata in maniera graduale.

Leggere per frasi

Un altro modo altrettanto efficace è imparare a leggere per frasi e non per parole. Il nostro cervello è in grado di cogliere in un solo istante centinaia di particolari e dettagli. Si può iniziare cercando di comprendere 2, 3, 4 parole alla volta, per poi arrivare con la pratica a leggere istantaneamente intere frasi.
Un buon allenamento consiste nel muovere gli occhi velocemente da una frase all’altra, senza tornare indietro e senza sforzarsi di comprendere tutto e subito. Scorrendo rapidamente da una frase all’altra il proprio cervello si abituerà al nuovo ritmo e anche se all’inizio si comprenderà ben poco di ciò che si sta leggendo (probabilmente meno del 20%), con la pratica la mente si abitua a questa modalità di lettura con vantaggi inestimabili per lo studio.

Array

Come affrontare le prove a test

Guida Pratica con consigli e trucchetti utili al superamento di test a risposta multipla




Altri consigli per affrontare i concorsi pubblici sono disponibili nella sezione del Blog Preparazione ai concorsi. Se invece sei interessato a un lavoro in particolare puoi sfogliare gli articoli nella sezione Guide Professionali.

concorsi pubblici