Specializzazioni sostegno didattico: speciale prova scritta

Pubblicato il 17 Aprile 2019 14:02

EdiSES consiglia

Resta aggiornato

Seguici su Facebook

Abilitazione all'insegnamento, Concorsi Scuola

Specializzazioni sostegno didattico: speciale prova scritta

Si sono svolti il 15 e il 16 aprile le prove preliminari per l’accesso ai 14.224 posti disponibili per le specializzazioni sul sostegno didattico per l’anno accademico 2018/2019; le singole università stanno iniziando a pubblicare gli elenchi degli ammessi alle prove successive e i calendari delle prove scritte.
Prova scritta sostegno didattico: in cosa consiste e come prepararsi? Tutte le informazioni in questa guida.

Sostegno didattico: le materie della prova scritta

L’articolazione della prova scritta del concorso per le specializzazioni in sostegno didattico è stabilita dalle singole università e si basa su una o più delle seguenti tematiche previste dal DM del 30 settembre 2011:

  • Competenze socio-psico-pedagogiche diversificate per grado di scuola;
  • Competenze su intelligenza emotiva, riferite ai seguenti aspetti: riconoscimento e comprensione di emozioni, stati d’animo e sentimenti nell’alunno; aiuto all’alunno per un’espressione e regolazione adeguata dei principali stati affettivi; capacità di autoanalisi delle proprie dimensioni emotive nella relazione educativa e didattica;
  • Competenze su creatività e su pensiero divergente, riferite cioè al saper generare strategie innovative ed originali tanto in ambito verbale linguistico e logico matematico quanto attraverso i linguaggi visivo, motorio e non verbale;
  • Competenze organizzative in riferimento all’organizzazione scolastica e agli aspetti giuridici concernenti l’autonomia scolastica: il Piano dell’Offerta Formativa, l’autonomia didattica, l’autonomia organizzativa, l’autonomia di ricerca e di sperimentazione e sviluppo, le reti di scuole; le modalità di autoanalisi e le proposte di auto-miglioramento di Istituto; la documentazione; gli Organi collegiali: compiti e ruolo del Consiglio di Istituto, del Collegio Docenti e del Consiglio di Classe o Team docenti, del Consiglio di Interclasse; forme di collaborazione interistituzionale, di attivazione delle risorse del territorio, di informazione e coinvolgimento delle famiglie. Compito e ruolo delle famiglie.

La prova è valutata in trentesimi

Prova scritta sostegno didattico: come prepararsi

Per una preparazione efficace alla prova scritta è disponibile il manuale sulle tracce svolte
prova-scritta-sostegno-didattico
Il volume propone un’ampia raccolta di tracce svolte sulle principali tematiche dell’integrazione scolastica, così come previsto dai programmi d’esame.
Gli elaborati contengono spunti e suggerimenti sulla normativa riguardante gli alunni diversamente abili, con indicazioni operative sui percorsi di integrazione/inclusione, sui vari aspetti della metodologia didattica orientata all’inclusione e sulla metacognizione.
Molta attenzione viene dedicata alle buone prassi che una scuola, in una visione di collegialità, deve mettere in atto se intende favorire realmente il processo di integrazione di tutti gli alunni, all’apprendimento cooperativo e ai laboratori.
Altrettanto spazio, infine, viene riservato alle tecnologie, il cui uso permette di adeguare la proposta educativa ai bisogni specifici, ai campi di esperienza e alle strategie didattiche, con numerosi esempi di adattamento di obiettivi, materiali e attività agli alunni in situazione di difficoltà.
ACQUISTA
 

Disponibile anche in formato ebook

Per un ripasso teorico completa la tua preparazione con il manuale per la scuola di ogni ordine e grado
scaricaVuoi esercitarti gratuitamente alle prove scritte per le specializzazioni in sostegno didattico nella scuola dell’infanzia e primaria e scuola secondaria? Scopri come scaricare le tracce dei precedenti concorsi
 
Consulta il catalogo completo di manuali per il sostegno didattico
Leggi la guida completa
 
 

Di più sull’autore

Francesca Pietropaolo

Una vita tra libri, riviste e web per professione e per diletto... la domanda è: esiste una linea di confine? Giornalista pubblicista, in Edises da Gennaio 2016 per la gestione della comunicazione e il coordinamento dei blog aziendali.

Condividi questo articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close