Guida ai concorsi per collaboratore amministrativo negli enti locali

Spesso in Gazzetta Ufficiale vengono pubblicati bandi di concorso per collaboratore amministrativo negli enti locali.

In questa guida pratica ti spieghiamo di cosa si occupa il collaboratore amministrativo, quali sono i requisiti per partecipare ai concorsi, quali sono le prove da sostenere e come prepararsi.

Il collaboratore amministrativo negli enti locali: di cosa si occupa

La figura del collaboratore amministrativo è inserita nella categoria B del personale amministrativo degli enti locali.

Vi rientrano i seguenti profili professionali:

  • Collaboratore amministrativo
  • Collaboratore professionale amministrativo
  • Collaboratore amministrativo servizi demografici
  • Addetto all’archivio

Il collaboratore amministrativo in genere si occupa di procedure ed operazioni più semplici.

Ha, infatti, competenze teoriche di base di tipo amministrativo, statistico o organizzativo. Lavora in cooperazione con altri impiegati di livello superiore ed è dotato di autonomia e responsabilità nell’ambito di prescrizioni di massima

Più nello specifico:

  • Prescrive atti;
  • Redige corrispondenza e documenti di uso corrente;
  • Compila documenti, certificati e altre attestazioni che fanno capo al suo ufficio;
  • Archivia, protocolla, registra e reperisce documenti e atti.

Requisiti di partecipazione ai concorsi per collaboratore amministrativo

I titoli di studio richiesti per l’accesso ai concorsi per collaboratore amministrativo sono i seguenti:

  • licenza di scuola dell’obbligo (scuola media);
  • eventuale corso di formazione specialistico per particolari profili professionali; in alternativa diploma di qualifica professionale biennale o triennale.

Concorsi collaboratori amministrativi: le prove d’esame

Generalmente i concorsi pubblici per collaboratore amministrativo prevedono tre prove d’esame.

Di queste, due sono scritte e a contenuto teorico/pratico e l’ultima è una prova orale.

Il candidato deve rispondere a quiz a risposta multipla sulle materie indicate nel bando, che possono essere diverse a seconda dell’ufficio in cui si sarà inseriti, ma che generalmente spaziano dalle materie di base (diritto costituzionale, amministrativo, degli enti locali, rapporto pubblico impiego, ordinamento contabile e attività contrattuale, reati contro la P.A) alle materie più specialistiche dell’area amministrativa (attività, procedimento e privacy, anticorruzione e trasparenza, servizi comunali di interesse statale, principali servizi erogati dagli enti locali).

Nell’ambito della prova orale si accerta anche il grado di conoscenza di una lingua straniera e dell’uso delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse (PC, Email, word, excel ecc.).

Come prepararsi alle prove d’esame

manuale concorsi collaboratore amministrativo enti locali

Per una preparazione efficace a tutte le prove d’esame previste dai concorsi per collaboratore amministrativo negli enti locali è disponibile il Manuale EdiSES con tutte le materie oggetto delle prove concorsuali, dalle discipline di base a quelle specialistiche dell’Area amministrativa.

Il libro è aggiornato alle ultime novità normative, tra le quali la legge sulla concretezza della Pubblica Amministrazione (L. 56/2019), la legge di conversione del decreto sblocca cantieri (L. 55/2019, di conversione del D.L. 32/2019), la nuova legge anticorruzione (L. 3/2019) e altri provvedimenti di interesse per chi opera negli enti locali.

In omaggio il software di simulazione per esercitarsi online.

Simulatore gratuito

Vuoi metterti subito alla prova? Esercitati gratis con la versione demo del software di simulazione.

simulatore gratuito edises

Resta aggiornato sui nuovi concorsi

Vuoi restare aggiornato sui concorsi per collaboratori amministrativi banditi dagli enti locali? Attiva una notifica su InfoConcorsi.