Concorso ordinario scuola secondaria: guida allo studio e programma classe A28 – Matematica e scienze

I programmi di concorso per insegnanti nella scuola secondaria prevedono generalmente una parte generale comune a tutte le classi di concorso e una parte disciplinare specifica per la classe di concorso di riferimento.

Salvo indicazioni ministeriali, il programma disciplinare generalmente non subisce variazioni. Dunque, se hai deciso di insegnare nella scuola secondaria per una specifica classe di concorso puoi iniziare da subito a studiare la parte disciplinare dal manuale di riferimento e valutare le conoscenze acquisite attraverso i volumi specifici con test commentati e simulatore.

Nuove cattedre per matematica e scienze

Nuovo concorso a scuola in uscita, sono 772 posti per la classe di concorso A28 – Matematica e scienze. Di seguito la tabella con tutte le cattedre disponibili divise per regioni:

Titoli di accesso per insegnare nella classe di concorso A28 – Matematica e scienze

Per insegnare nella classe di concorso A28 – Matematica e scienze bisogna possedere un titolo di studio specifico in base al vecchio o al nuovo ordinamento.

Per il vecchio ordinamento:

  • Lauree in Astronomia, Chimica, Discipline nautiche, Fisica, Matematica, Scienze agrarie tropicali e subtropicali, Scienze ambientali, Scienze biologiche, Scienze geologiche, Scienza dei materiali, Scienze naturali, Scienze e tecnologie agrarie, Agricoltura tropicale e subtropicale, Matematica e fisica, Scienze matematiche.
  • Lauree in Chimica industriale, Chimica e tecnologie farmaceutiche, Scienze agrarie, Scienze delle preparazioni alimentari, Scienze della produzione animale, Ingegneria biomedica (purché conseguita entro l’A.A. 1986/1987), ingegneria chimica, ingegneria per l’ambiente e il territorio (purché il piano di studi abbia compreso un esame annuale o due semestrali di: algebra, geometria, analisi matematica, fisica, chimica, geologia, biologia)

Con laurea specialistica e integrazione vecchio ordinamento:

  • LS 6 – Biologia
  • LS 7 – Biotecnologie agrarie
  • LS 8 – Biotecnologie industriali
  • LS 9 – Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche
  • LS 20 – Fisica
  • LS 45 – Matematica
  • LS 50 – Modellistica matematico- fisica per l’ingegneria
  • LS 61 – Scienza e Ingegneria dei materiali
  • LS 62 – Scienze chimiche
  • LS 66 – Scienze dell’Universo
  • LS 68 – Scienze della natura
  • LS 69 – Scienze della nutrizione umana
  • LS 77 – Scienze e tecnologie agrarie
  • LS 79 – Scienze e tecnologie agro-zootecniche
  • LS 80 – Scienze e tecnologie dei sistemi di navigazione
  • LS 82 – Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio
  • LS 85 – Scienze geofisiche
  • LS 86 – Scienze geologiche

Le seguenti lauree sono ugualmente titolo di studio valido purché il piano di studi abbia compreso 96 crediti nei settori scientifico-disciplinari MAT, FIS, CHIM, GEO, BIO, di cui almeno 12 in MAT/02, 12 in MAT/03, 12 in MAT/05, 12 in MAT/07, 12 in FIS, 12 in CHIM, 12 in GEO, 12 in BIO:

  • LS 26 – Ingegneria biomedica
  • LS 27 – Ingegneria chimica
  • LS 28 – Ingegneria per l’ambiente e il territorio

Con laurea magistrale nuovo ordinamento:

Le seguenti lauree, conseguite dall’a.a. 2019/2020, sono titoli di accesso purché il piano di studi, fra laurea triennale e laurea magistrale, abbia previsto almeno 132 crediti nei settori scientifico disciplinari MAT, FIS, CHIM, GEO, BIO, INF/01, INF-ING/05, di cui almeno 30 in MAT, 12 in FIS, 6 in CHIM, 6 in GEO, 6 in BIO, 6 in INF/01 o in ING-INF/05 o in SECS-S/01, nonché, dei predetti 132 crediti, almeno 90 crediti nel corso della laurea triennale, articolati come segue: almeno 12 in MAT, almeno 6 in FIS, almeno 6 in CHIM o GEO, almeno 6 in INF/01 o ING-INF/05 o SECS- S/01. Di questi crediti almeno 12 in MAT/02, 12 in MAT/03, 12 in MAT/05, 12 in MAT/07, 12 in FIS, 12 in CHIM, 12 in GEO, 12 in BIO.

  • LM 21 – Ingegneria biomedica
  • LM 22 – Ingegneria chimica
  • LM 26 – Ingegneria della sicurezza
  • LM 35 – Ingegneria per l’ambiente e il territorio

Le seguenti lauree, conseguite dall’a.a. 2019/2020, sono titoli di accesso purché il piano di studi, fra laurea triennale e laurea magistrale, abbia previsto almeno 132 crediti nei settori scientifico disciplinari MAT, FIS, CHIM, GEO, BIO, INF/01, INF-ING/05, di cui almeno 30 in MAT, 12 in FIS, 6 in CHIM, 6 in GEO, 6 in BIO, 6 in INF/01 o in ING-INF/05 o in SECS-S/01, nonché, dei predetti 132 crediti, almeno 90 crediti nel corso della laurea triennale, articolati come segue: almeno 12 in MAT, almeno 6 in FIS, almeno 6 in CHIM o GEO, almeno 6 in INF/01 o ING-INF/05 o SECS- S/01.

  • LM 6 – Biologia
  • LM 17 – Fisica
  • LM 40 -Matematica
  • LM 44 – Modellistica matematico- fisica per l’ingegneria
  • LM 53 – Scienza e ingegneria dei materiali
  • LM 54 – Scienze chimiche
  • LM 58 – Scienze dell’universo
  • LM 60 – Scienze della natura
  • LM 61 – Scienze della nutrizione umana
  • LM 69 – Scienze e tecnologie agrarie
  • LM 72 – Scienze e tecnologie della navigazione
  • LM 75 – Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio
  • LM 74 – Scienze e tecnologie geologiche
  • LM 79 – Scienze geofisiche
  • LM 86 – Scienze zootecniche e tecnologie animali
  • LM 7 – Biotecnologie agrarie
  • LM 8 – Biotecnologie industriali
  • LM 9 – Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche

Cosa studiare per la classe di concorso A28 – Matematica e scienze: i manuali

Edises propone la gamma più completa di manuali teorici e quesiti commentati per la preparazione a tutte le prove d’esame.

Manuali per la preparazione

Per una preparazione completa alle prove d’esame consulta l’offerta editoriale Edises per la classe di concorso A28 – Matematica e scienze

L’offerta comprende manuali per la parte generale e testi specifici per la classe di concorso.

Manuali per la parte generale:

Manuali per il programma specifico:

Programma classe A28 – Matematica e scienze

Il programma d’esame per la classe A28 prevede una parte generale comune a tutte le classi di concorso e una parte disciplinare.

La parte disciplinare comprende le seguenti materie:

  • didattica della matematica
  • scienze matematiche
  • scienze chimiche
  • scienze fisiche
  • scienze biologiche e naturali
  • educazione alla salute

Scopriamo il programma concorsuale suddiviso per materia.

Didattica della matematica

Didattica laboratoriale nell’insegnamento della matematica. Nodi concettuali, epistemologici, linguistici e didattici dell’insegnamento e dell’apprendimento della matematica. Pratiche didattiche per l’apprendimento della matematica mediante l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Scienze matematiche

  • Il linguaggio della teoria degli insiemi, la nozione di cardinalità, elementi di combinatoria; elementi di logica matematica e i procedimenti caratteristici del pensiero matematico (concetti primitivi, assiomi, definizioni, teoremi e dimostrazioni)
  • La geometria euclidea del piano e dello spazio, problemi classici volti allo sviluppo sia del pensiero teorico astratto, sia a quello di un’adeguata capacità visuale e intuitiva; rappresentazione tridimensionale e geometria della visione; software di geometria dinamica per la visualizzazione e la sperimentazione geometrica
  • I sistemi numerici N, Z, Q, R. Equazioni, disequazioni e sistemi; numeri primi e loro proprietà; scomposizione in fattori primi dei numeri naturali; massimo comun divisore, minimo comune multiplo, loro calcolo attraverso la scomposizione in fattori primi, e algoritmo di Euclide per il calcolo del massimo comun divisore; congruenze; il principio di induzione; semplici esempi di equazioni diofantee; software di calcolo simbolico
  • Il metodo delle coordinate per la descrizione di luoghi geometrici classici e rilevanti, il linguaggio dell’algebra lineare e delle matrici per l’interpretazione geometrica e la risoluzione dei sistemi di equazioni lineari; esempi significativi di applicazioni alla descrizione e risoluzione di problemi di interesse sociale, nelle scienze e nella tecnica; algoritmi e software per la soluzione di sistemi lineari
  • Funzioni reali di una o più variabili reali, e loro grafici, con particolare riferimento a classi di funzioni elementari significative per la descrizione di fenomeni naturali o di situazioni di interesse scientifico: funzioni polinomiali, razionali, trigonometriche, funzione esponenziale e funzione logaritmo; successioni e serie numeriche; processi di approssimazione e stima degli errori; software per la rappresentazione grafica delle funzioni
  • Elementi del calcolo delle probabilità e della statistica; operazioni con gli eventi, indipendenza e incompatibilità, probabilità condizionata
  • Esempi, problemi, concetti di interesse interdisciplinare, legati alle applicazioni tecnologiche, all’espressione artistica, al gioco, alla vita quotidiana, idonei per una trattazione anche laboratoriale a livello della scuola secondaria e utili per suscitare l’interesse degli allievi

Scienze chimiche

  • La simbologia chimica. Elementi e composti. La tavola periodica degli elementi. Atomi e molecole: la struttura dell’atomo, nuclei ed elettroni. Gli ioni. I principali modelli atomici. La struttura della materia. I legami chimici. Elettronegatività e polarità dei legami. La molecola dell‘acqua e le sue proprietà chimico-fisiche. Le reazioni chimiche: la conservazione della massa nelle reazioni chimiche. Fondamenti di stechiometria, leggi ponderali, numero di Avogadro, moli
  • I diversi tipi di reazioni chimiche
  • Aspetti energetici delle reazioni chimiche. Fondamenti di termodinamica e termochimica. I principali tipi di composti inorganici: acidi, basi, sali e la loro nomenclatura
  • Gli stati della materia e le forze intermolecolari. I passaggi di stato. La conservazione dell’energia nelle trasformazioni
  • Le soluzioni. Il solvente e il soluto. La solubilità. La misura delle concentrazioni delle soluzioni. Acidi e basi. Il pH
  • Le sostanze organiche: la chimica del carbonio. Le molecole organiche e i principali gruppi funzionali
  • La chimica dei processi biologici: i carboidrati, i lipidi, gli aminoacidi e le proteine, nucleotidi e acidi nucleici. Il DNA come molecola della vita
  • Contestualizzazione dei fenomeni chimici nella vita quotidiana. Il ruolo dell’industria chimica
  • Uomo, ambiente, inquinamento ambientale

Scienze fisiche

  • Grandezze fisiche: le misure e gli errori di misura
  • Meccanica: il movimento, i sistemi di riferimento, le rappresentazioni grafiche
  • Galileo e la caduta dei gravi
  • L’equilibrio e il concetto di forza
  • I principi della dinamica (primo, secondo e terzo principio)
  • La gravitazione universale
  • Trasferimento e conservazione dell’energia
  • La meccanica dei fluidi: la pressione, la pressione atmosferica, la legge di Archimede
  • Le onde elastiche e l’acustica
  • Le principali proprietà della luce. Le lenti
  • Temperatura e calore; la trasmissione di energia, la propagazione del calore, capacità termica e calore specifico
  • I principi della termodinamica
  • Stati di aggregazione e i cambiamenti di stato
  • Campo elettrico e potenziale elettrico
  • Fenomeni magnetici fondamentali: il campo magnetico; elettromagnetismo; proprietà delle onde elettromagnetiche nel vuoto e nella materia
  • Elementi di fisica atomica: proprietà corpuscolari e proprietà ondulatorie

Scienze biologiche e naturali

  • I costituenti fondamentali della materia vivente; struttura e funzione delle macromolecole
  • Organismi procarioti ed eucarioti. La struttura della cellula eucariote
  • Le cellule somatiche. Le caratteristiche principali del metabolismo cellulare anaerobio ed aerobio
  • La fotosintesi. Autotrofi ed eterotrofi
  • La riproduzione cellulare: la mitosi, la meiosi
  • L’ereditarietà: le basi cromosomiche e molecolari dell’ereditarietà. L’organizzazione e l’espressione del genoma. I meccanismi di controllo. La sintesi proteica. La regolazione genica. Nozioni fondamentali di biotecnologie. Gli OGM. Il ruolo delle biotecnologie in campo medico, farmacologico, agrario
  • La genetica classica: leggi di Mendel, geni e cromosomi, anomalie cromosomiche. Le mutazioni
  • La variabilità genetica ed il suo significato biologico. Le più diffuse patologie di origine genetica
  • La teoria dell’evoluzione e le interpretazioni dei processi evolutivi su basi filogenetiche e molecolari
  • Elementi di classificazione nel sistema dei viventi: Caratteristiche morfologiche, fisiologiche e metaboliche, criteri di classificazione e ruolo ecologico dei principali gruppi di organismi di ogni regno
  • L’uomo: evoluzione biologica e culturale della specie umana. Anatomia e fisiologia umane. Il funzionamento di sistemi ed apparati
  • Ecologia: ecosistemi e loro componenti; relazione fra esseri viventi; relazioni tra gli organismi e i loro ambienti
  • Cicli della materia (ciclo del carbonio, dell’azoto, il ciclo dell’acqua)
  • Il flusso di energia che sostiene la vita sulla Terra
  • Mineralogia e litologia: minerali e rocce più importanti; proprietà chimiche e fisiche dei minerali; caratteri distintivi relativi alla genesi, alla struttura, alla composizione ed alla giacitura delle rocce
  • Geologia e geografia: la terra e il sistema solare; movimenti della terra e conseguenti misure del tempo; luna, collocazione del sistema solare nell’universo
  • Storia del pianeta terra: elementi di tettonica a placche, deriva dei continenti e ipotesi orogenetiche. Dinamica esogena. Dinamica endogena
  • I Fossili e la loro importanza per ricostruire la storia della Terra
  • L’atmosfera: composizione, struttura. Circolazione atmosferica e fenomeni atmosferici
  • Il clima; i fattori che lo determinano e lo influenzano; principali tipi di climi terrestri
  • Comprensione delle situazioni idrologiche più importanti e del dissesto idrogeologico nel suo complesso, con particolare riferimento al nostro paese
  • L’inquinamento dell’ambiente e problemi di risanamento
  • Il ruolo della CO2 e degli altri gas-serra nel processo di riscaldamento globale

Educazione alla salute

  • La sessualità e la riproduzione nell’uomo: la fecondazione, lo sviluppo embrionale e fetale, la nascita e lo sviluppo extrauterino
  • Ereditarietà e malattie ereditarie
  • Conoscenze sulla gestione corretta della vita corporea: nutrizione, fatica, riposo, sonno, attività motoria, sessualità, anche in riferimento all’educazione fisica e alle attività di tempo libero
  • Rischi connessi al fumo, all’etilismo, alle varie specie di droga; educazione contro le “dipendenze”

Classe di concorso A28, dove si può insegnare

I docenti della classe di concorso A28 possono insegnare Matematica e scienze nella scuola secondaria di I grado.

Aggiornamenti sul concorso scuola

Tutti gli aggiornamenti, gli approfondimenti e le guide al concorso scuola sono disponibili nella sezione specifica del nostro blog in continuo aggiornamento.