Concorso ordinario scuola secondaria: guida allo studio e programma classe A21 – Geografia

Il concorso ordinario nella scuola secondaria, semplificato per effetto del Decreto Sostegni BIS, prevede un’unica prova scritta e un colloquio orale.

La prova scritta

La prova scritta verte sui programmi di cui all’Allegato A del Decreto 20 aprile 2020 ed è composta da 50 quesiti, così ripartiti:

  • 40 volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso stessa;
  • 5 sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue;
  • 5 sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

Valuta il tuo livello di preparazione: fai una simulazione d’esame. PROVA IL TEST GRATUITO

La prova orale

La prova orale è finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato e valuta la padronanza delle discipline, nonché la relativa capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento all’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali, finalizzato al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti.

Essenziale in questa fase, dunque, è non solo la capacità del candidato di simulare una lezione (la “capacità di progettazione didattica efficace”) ma anche dimostrare la conoscenza della normativa scolastica (gli “ordinamenti didattici vigenti”): in pratica, la Parte generale del programma (ex Avvertenze generali) saranno oggetto della prova.

Programma classe A21 – Geografia

Il programma d’esame per la classe A21 prevede una parte generale e una parte disciplinare.

La parte disciplinare comprende i seguenti ambiti tematici:

  • gli strumenti geografici, compresi quelli introdotti dalle nuove tecnologie
  • i concetti base della geografia, quali paesaggio, regione, ambiente, territorio, sviluppo sostenibile e globalizzazione
  • le relazioni fra la geografia e altre discipline
  • le trasformazioni territoriali in dimensione diacronica e sincronica
  • le coordinate spazio-temporali:
    – la forma e le dimensioni del globo terrestre
    – le coordinate geografiche e l’orientamento
    – le carte geografiche e le diverse scale
    – rappresentazioni cartografiche digitali e Sistemi Informativi Geografici
    – le carte tematiche e gli atlanti
    – il telerilevamento
    – le misurazioni del tempo: fusi orari e calendari
  • geografia fisica e geomorfologia
    – la litosfera
    – la tettonica a placche
    – i vulcani, i terremoti e i relativi rischi
    – l’atmosfera: gli elementi e i fattori del tempo e del clima; il clima e le attività antropiche; i problemi connessi all’inquinamento atmosferico
    – l’idrosfera: le caratteristiche e i movimenti degli oceani e dei mari; il ciclo dell’acqua e il bilancio idrologico; le sorgenti, i fiumi e i laghi; la criosfera e i ghiacciai; le risorse e i problemi delle acque marine e di quelle continentali; la biosfera e la sua protezione: la salvaguardia della biodiversità; i biomi
    la geomorfologia: la degradazione meteorica e l’alterazione chimica; il modellamento fluviale, glaciale, costiero, eolico, carsico
  • geografia della popolazione:
    – la densità e la distribuzione demografica
    – gli indicatori demografici
    – la struttura e la transizione demografica
    – il popolamento della Terra e le caratteristiche dei primitivi insediamenti antropici
    – le dinamiche migratorie (storiche e contemporanee)
    – diaspore, profughi e rifugiati
    – l’insediamento rurale e urbano
    – morfologia e funzioni urbane
    – processi di urbanizzazione nelle epoche storiche
    – le disparità socio-economiche e di genere
    – il rilevamento statistico della popolazione e sue rappresentazioni
  • geografia culturale e geografia economica:
    – spazio, cultura ed economia
    – le lingue e le religioni nel mondo
    – tipologia di beni culturali e ambientali
    – valore economico e identitario del patrimonio culturale
    – il patrimonio storico-artistico, etnoantropologico, enogastronomico
    – l’agricoltura e l’utilizzazione del suolo, l’allevamento, la pesca, le risorse minerarie
    – l’energia
    – la distribuzione della produzione e dei consumi di energia nel mondo
    – le fonti energetiche rinnovabili e non rinnovabili
    – il problema energetico
    – l’industria e le grandi regioni industriali
    – la delocalizzazione
    – il ruolo delle imprese multinazionali
    – il commercio
    – le grandi vie del commercio dall’antichità all’età contemporanea
    – la new economy e l’e-commerce
    – le comunicazioni e le mobilità
    – le basi geografiche delle grandi reti di comunicazione terrestri, acquee e aeree
    – le telecomunicazioni
    – il sistema economico mondiale
    – i problemi dell’alimentazione e i divari alimentari nel mondo
  • geografia politica:
    – potere e territorio alle varie scale geografiche
    – lo Stato (territorio, popolazione e sovranità)
    – i confini dello Stato e la capitale nazionale
    – le forme di governo
    – il colonialismo e la decolonizzazione
    – l’ONU, le sue istituzioni e le sue Agenzie
    – le principali organizzazioni internazionali
    – le tappe dell’integrazione europea e le principali istituzioni dell’Unione Europea
  • caratteristiche fisico-ambientali, socioculturali ed economiche relative all’Italia, all’Europa, ai continenti extra-europei
  • il turismo:
    – le basi geografiche del turismo
    – i maggiori centri turistici mondiali e la loro qualificazione
    – le tipologie e gli spazi turistici regionali
    – le politiche turistiche
    – fattori geografici per lo sviluppo delle attività turistiche
    – localizzazione e valorizzazione turistica del territorio
    – infrastrutture turistiche e servizi di base
    – strutture ricettive e complementari
    – reti di trasporto mondiali, grandi nodi di interscambio, modalità di trasporto turistico
    – storia dei viaggi e del turismo
    – il paesaggio come risorsa turistica
    – turismo naturalistico e turismo storico-culturale
    – risorse e prodotti del territorio quali fattori di attrazione turistica
    – parchi e aree protette, parchi naturali e parchi culturali
    – impatto ambientale delle attività turistiche
    – turismo sostenibile e responsabile
    – le organizzazioni nazionali e internazionali collegate al turismo
    – categorie di beni e distribuzione geografica del patrimonio culturale
    – tutela del patrimonio culturale mondiale e ruolo dell’Unesco
    – fonti di rilevamento statistico applicate all’analisi dei flussi e dei territori turistici
    – fonti di informazioni turistiche e cartografia turistica

Cosa studiare per la classe di concorso A21 – Geografia

Manuali per la preparazione

Per una preparazione completa alle prove d’esame consulta l’offerta editoriale Edises per la classe di concorso A21 – Geografia

Kit completi e altri manuali di approfondimento sono disponibili nel catalogo Edises