concorso dirigenti scolastici 2023 riservato

Concorso Straordinario Dirigenti Scolastici 2023: pubblicato il decreto riservato ai candidati del concorso 2017

Termina l’attesa per gli aspiranti Dirigenti Scolastici che hanno partecipato al concorso del 2017 superando la preselettivia. È stato pubblicato infatti il decreto del concorso Straordinario per Dirigenti Scolastici.

Vediamo nel dettaglio a chi è rivolto il concorso riservato, come si potrà presentare la domanda e quali saranno le prove d’esame. Tutte le informazioni sono riportate nella bozza del regolamento diffusa dopo l’incontro con i sindacati.

Chi può partecipare al concorso Dirigenti Scolastici riservato?

Il bando riservato è rivolto ai docenti che hanno preso parte al concorso del 2017 in possesso dei seguenti requisiti:

  1. abbiano proposto ricorso entro i termini di legge e abbiano pendente un contenzioso giurisdizionale per mancato superamento della prova scritta;
  2. abbiano superato la prova scritta e la prova orale cui siano stati ammessi in forza di un provvedimento giurisdizionale cautelare, anche se successivamente caducato;
  3. abbiano proposto ricorso entro i termini di legge e abbiano pendente un contenzioso giurisdizionale per mancato superamento della prova orale.

I candidati (circa 6.000) parteciperanno per il 40% dei posti liberi.

Come presentare la domanda?

Sarà possibile presentare la domanda di partecipazione alla procedura riservata esclusivamente online sul portale InPA.

Per partecipare alla procedura, è richiesto un pagamento totale di 1850 euro, suddiviso in due versamenti:

  1. Il primo versamento, pari a 350 euro, è finalizzato alla copertura integrale dei costi della procedura selettiva per l’ammissione al corso intensivo di formazione. Questo pagamento deve essere effettuato da ciascun candidato al momento della presentazione della domanda di partecipazione. Non sono previsti rimborsi per coloro che, dopo aver effettuato il primo versamento, non sostengono la prova di ammissione al corso intensivo di formazione.
  2. Il secondo versamento, pari a 1500 euro, è finalizzato alla copertura integrale dei costi dell’attività di formazione. Questo pagamento deve essere effettuato da ciascuno dei candidati ammessi a partecipare al corso intensivo di formazione, prima dell’avvio del corso. Coloro che superano la prova di accesso, chiedono l’ammissione al corso intensivo di formazione ed effettuano il secondo versamento, non hanno diritto ad alcun rimborso nel caso in cui rinuncino al corso o non lo completino.

Il cosa consiste il concorso per Dirigenti Scolastici riservato?

Le prove da superare sono specifiche in base ai requisiti:

  • I candidati in possesso dei requisiti indicati nel punto 1 e 2 (ossia i candidati che avevano presentato ricorso per mancato superamento della prova scritta) sostengono una prova scritta, basata su sistemi informatizzati, a risposta chiusa. La prova scritta ha la durata di 120 minuti e consiste in 100 quesiti così ripartiti: 15 per ciascuna delle materie, 5 per la verifica della conoscenza di livello B2 del CEF della lingua straniera prescelta, 5 per la verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche.
  • I candidati che abbiano proposto ricorso entro i termini di legge e abbiano pendente un contenzioso giurisdizionale per mancato superamento della prova orale (punto 3 dei requisiti sopra elencati), sostengono una prova orale della durata minima di 60 minuti che consiste in un colloquio su quesiti predisposti dalla Commissione prima dell’inizio della prova orale

Il corso di formazione

I candidati che supereranno le prove avranno accesso al corso di intensivo di formazione della durata di 120 ore diviso in 4 moduli formativi.

Preparazione Concorso dirigenti scolastici 2023 testi consigliati

Per la preparazione al concorso Dirigenti Scolastici 2023 sono disponibili i manuali Edises di teoria e test completamente in linea con il programma d’esame.

Competenze giuridiche, amministrative, finanziarie e gestionali

acquista

Competenze socio psico-pedagogiche, relazionali e organizzative del Dirigente Scolastico

acquista

Test commentati su tutti gli ambiti disciplinari richiesti in sede d’esame
Con simulatore

acquista

simulazione online

Vuoi metterti subito alla prova? Accedi alla versione demo gratuita del software di simulazione EdiSES >>

Tabella di corrispondenza tra programma d’esame e manuali Edises

Per aiutarti nello studio la redazione EdiSES ha predisposto una tabella di corrispondenza tra programma d’esame e manuali per la preparazione al Concorso Dirigenti Scolastici.

Preparazione al concorso Dirigenti Scolastici: tabella di corrispondenza

Inserisci un indirizzo mail valido




Concorso Dirigenti Scolastici: altri testi consigliati

All’interno del catalogo Edises sono disponibili ulteriori testi consigliati per la prerarazione al concorso Dirigenti Scolastici.

In particolare:

Preside, la sfumatura di un mestiere: il volume raccoglie una serie di casi pratici e rappresenta un valido strumento per arricchire lo studio e in particolar modo per esercitarsi al colloquio orale.

Legislazione scolastica: aggiornato a tutte le principali novità normative rilevanti per il settore, il volume costituisce un prezioso strumento di preparazione ai concorsi in cui è richiesta la conoscenza della normativa relativa al settore dell’istruzione.

La prova di inglese per i concorsi DS: tutti gli argomenti della prova scritta e orale in lingua inglese.

Graduatoria e assunzione

I vincitori del concorso saranno inseriti in un elenco graduato in base al punteggio ottenuto. Saranno inseriti in coda alla graduatoria di merito del concorso del 2017. Le assunzioni avverranno sul 40% dei posti disponibili, attingendo dalla graduatoria successiva a quella del concorso.