Concorso per 53 referendari al TAR: rinviato il diario delle prove

E’ stata rinviata a novembre 2022 la pubblicazione del diario delle prove del concorso pubblico di secondo grado, per titoli ed esami, per 53 referendari di Tribunale Amministrativo Regionale – TAR del ruolo della magistratura amministrativa, indetto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il bando era stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – Concorsi n° 56 del 15 luglio 2022.

Scarica il bando da infoConcorsi

Chi può partecipare al concorso?

Al concorso 53 referendari TAR hanno potuto inviare la domanda di partecipazione i candidati in possesso dei requisiti generali richiesti per l’accesso alle selezioni pubbliche e che appartengano ad una delle seguenti categorie:

  • i magistrati ordinari nominati a seguito di concorso per esame, che abbiano superato 18 mesi di tirocinio conseguendo una valutazione positiva di idoneità
  • i magistrati contabili e della giustizia militare di qualifica equiparata a quelli di cui al punto precedente
  • gli avvocati dello Stato e i procuratori dello Stato alla seconda classe di stipendio
  • i dipendenti dello Stato, muniti della laurea in giurisprudenza, con qualifica dirigenziale o appartenenti alle posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea, ivi compresi i militari appartenenti al ruolo ufficiali, con almeno 5 anni di anzianità di servizio maturati anche cumulativamente nelle suddette categorie
  • il personale docente di ruolo delle Università nelle materie giuridiche e i ricercatori i quali abbiano maturato almeno 5 anni di servizio
  • i dipendenti delle regioni, degli enti pubblici a carattere nazionale e degli enti locali, muniti della laurea in giurisprudenza, assunti attraverso concorsi pubblici ed appartenenti alla qualifica dirigenziale o a quelle per l’accesso alle quali è richiesto il possesso della laurea, con almeno 5 anni di anzianità maturati, anche cumulativamente, nelle predette qualifiche
  • gli avvocati iscritti all’albo da 8 anni;
  • i consiglieri regionali, provinciali e comunali, muniti della laurea in giurisprudenza, che abbiano esercitato le funzioni per almeno 5 anni o, comunque, per un intero mandato.

Domanda di partecipazione

Il termine per l’invio delle domande è scaduto il 13 settembre 2022 esclusivamente in via telematica, attraverso il Portale concorsi della Giustizia Amministrativa, previa registrazione allo stesso attraverso SPID. I candidati devone essere, inoltre, n possesso di un indirizzo personale di posta elettronica certificata (PEC).

Prove d’esame

Il concorso prevede le seguenti fasi di selezione:

  • 4 prove scritte: consisteranno nello svolgimento di quattro temi – tre teorici ed uno pratico – sulle seguenti materie:
    diritto privato
    diritto amministrativo
    scienza delle finanze e diritto finanziario
    diritto amministrativo (prova pratica)
  • prova orale: verterà sulle materie oggetto delle prove scritte e sulle seguenti materie:
    diritto costituzionale
    diritto penale
    diritto processuale civile e penale
    diritto internazionale pubblico e privato
    diritto del lavoro
    economia politica
  • prova facoltativa di lingua straniera

Concorso 53 referendari TAR: cosa studiare

Per le materie di diritto oggetto delle prove consulta i MiniManuali EdiSES.

Per la verifica di lingua straniera sono disponibili i volumi specifici EdiSES

Aggiornamenti sul concorso

Il diario e la sede delle prove scritte saranno pubblicati nella Gazzetta Ufficiale – Concorsi ed esami» n. 88, dell’8 novembre 2022.