Insegnare l’Italiano: sitografia ragionata per approfondire lo studio

Orientarsi in rete tra siti istituzionali, blog e riviste online

Insegnare l’Italiano nella scuola primaria e secondaria prevede la conoscenza di modelli linguistici e cognitivi basilari, non solo per la didattica dell’italiano, ma anche per l’impostazione e la progettazione di attività in classe. Le risorse presenti in rete sono davvero tante: dai siti istituzionali ai blog personali. Talvolta però avere tanto materiale a disposizione non aiuta: non è semplice orientarsi e individuare i canali giusti (e autorevoli!) da cui ricavare suggerimenti validi o magari materiali già sviluppati… o meglio sperimentati!

Insegnare l’italiano: le risorse utili

Obiettivo di questo articolo è fornire, a coloro che concorreranno per le classi di concorso delle discipline letterarie, 10 risorse utili per insegnare l’Italiano; una sitografia di riferimento da affiancare ai manuali per la preparazione, tratta dal volume “Metodi e strumenti per l’insegnamento e l’apprendimento dell’italiano” di  D. Bertocchi, G. Ravizza e L. Rovida.

insegnare l'italiano

Rivolto a chi insegna italiano, o sta affrontando l’iter per diventare docente, il volume si articola secondo la classica scansione delle abilità di base, assunta anche dalle Indicazioni nazionali e dalle Linee Guida per i vari  livelli di scuola e  contiene interessanti spunti di approfondimento tra cui:

  • L‘educazione linguistica, le abilità e le competenze
  • Imparare e insegnare a leggere
  • Fondamenti teorici dei vari modelli grammaticali
  • Indagini sulle competenze di lettura degli studenti

Sfoglia una demo

I 10 siti di riferimento per insegnare l’Italiano

Il manuale “Metodi e strumenti per l’insegnamento e l’apprendimento dell’italiano” comprende un’ampia sitografia ragionata, suddivisa in due sezioni: i siti istituzionali e di associazioni professionali e i siti di singoli studiosi o di riviste online specifiche del settore. Proponiamo di seguito 10 siti web da non perdere di vista.

  • Il sito dell’Accademia della Crusca dedica uno spazio alla consulenza linguistica in cui vengono trattate anche questioni di rilevanza generale, con l’intento di stimolare la riflessione su tratti salienti dell’italiano attuale.  Le Piazze della Lingua è uno spazio virtuale pensato per aggregare tematicamente diversi tipi di contenuti. Tra questi segnaliamo in particolare Lingua e scuola, che pubblica materiali didattici (corsi e attività) e informazioni su eventi.
  • Il sito dell’Associazione Docenti Italiani è ricchissimo di materiale che riguarda soprattutto l’innovazione nella scuola e la nuova professionalità docente, in ottica italiana, ma molto aperta ai contributi degli studiosi di altri paesi. Nel sito, oltre ai materiali dei diversi seminari dell’ADI, sempre molto interessanti, si trovano anche, tradotti in italiano e commentati, i diversi PISA in focus, materiali tematici pubblicati periodicamente al PISA, che trattano in modo sintetico e semplice un aspetto specifico che si può trarre dai dati PISA (ad esempio Focus 8: Gli studenti oggi leggono per piacere?; Focus 24: Che cosa pensano gli studenti della scuola?). I focus si possono leggere e scaricare dal sito.
  • CLIPS, Corpora e Lessici dell’Italiano Parlato e Scritto, è il sito di un progetto del MIUR finalizzato alla messa a punto di strumenti per lo studio generale e per il trattamento automatico dell’italiano, nella forma scritta e nella forma parlata. Il sito presenta un corpus di italiano parlato che rende integralmente pubblico.
  • L’INDIRE, sulla homepage del suo sito web, si presenta così: «L’INDIRE è l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa, il più antico istituto di ricerca del Ministero dell’Istruzione. Fin dalla sua istituzione accompagna l’evoluzione del sistema scolastico italiano investendo in formazione e innovazione e sostenendo i processi di miglioramento della scuola». È un sito molto utile per gli insegnanti sia per la documentazione (ad esempio vi si trova tutta la normativa inerente alle riforme degli ultimi sei anni) sia per reperire informazioni di “attualità”, come ad esempio la proposta di nuovi progetti, italiani ed europei, per le scuole. Inoltre offre molti materiali, anche di italiano, elaborati nel corso di diversi progetti di formazione. Al link www.scuolavalore.indire.it, ad esempio, sono disponibili, e liberamente scaricabili, percorsi e materiali didattici relativi alla testualità (comprensione e produzione), al lessico e alla grammatica, prodotti durante il progetto quadriennale PQM e già sperimentati nelle scuole aderenti al progetto. Questi percorsi sono coerenti con i fondamenti e i suggerimenti metodologici proposti nel volume stesso. I percorsi e i materiali di italiano sono pensati in particolare per la scuola secondaria di primo grado, ma molti di essi possono essere usati con profitto anche nel primo biennio della scuola secondaria di secondo grado.
  • Il sito dell’INVALSI (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione) è articolato in diverse parti; qui si dà brevemente conto di quelle di maggior interesse e utilità per gli insegnanti. Nell’area del Servizio Nazionale di valutazione si trova una ricca documentazione sia sulle prove dell’ultimo anno sia su quelle degli anni precedenti. Oltre al Rapporto nazionale, che ogni anno presenta i risultati complessivi delle prove, per gli insegnanti sarebbe utile leggere i Quadri di Riferimento e le Guide alla lettura delle varie prove che, quesito per quesito, indicano quale aspetto specifico della competenza di lettura è verificato e quali possono essere le diffi coltà del quesito stesso. Per motivi di spazio sorvoliamo sulle sezioni, pur molto signifi cative, dedicate al progetto VALSIS e ai vari progetti PON. Invece, particolarmente interessante per noi è l’area dedicata alle ricerche internazionali, tra cui OCSE -PISA  e IEA PIRLS.
  • L’ITD (Istituto per le Tecnologie Didattiche), uno degli istituti di ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerche, si dedica allo studio dell’innovazione educativa in rapporto con l’uso delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC). Le ricerche svolte hanno per oggetto l’integrazione delle TIC nei differenti contesti di apprendimento (scuola, università, impresa); le problematiche di differenti ambiti disciplinari e tematici (educazione linguistica, educazione scientifica, educazione ambientale ecc.); lo studio delle tecnologie innovative come risorsa per l’apprendimento. Le ricerche dell’Istituto hanno come principali riferimenti le scienze cognitive, l’informatica e le differenti pedagogie disciplinari. Particolarmente interessanti per gli insegnanti sono i progetti di software, materiali, percorsi elaborati e sperimentati nelle scuole.
  • Insegnare online è la versione online della rivista del CIDI Insegnare, diretta da Mario Ambel. Oltre alla possibilità di poter leggere gli ultimi numeri della rivista, interessante è la sezione “orizzonti” in cui sono proposti contributi elaborati da docenti e ricercatori che operano presso università, enti, associazioni, su tematiche educative e didattiche.
  • Il sito di BRICKS, rivista online dedicata all’uso delle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione) e all’e-learning. Contiente un focus sulla Didattica delle materie umanistiche con le TIC, in cui sono pubblicate esperienze didattiche già realizzate in diversi livelli di scuola, che possono dare validi spunti all’insegnante che vorrebbe, ad esempio, aprire un blog di classe, ma vuole saperne di più.
  • La rivista online EDUCATION 2.0, diretta da Luigi Berlinguer, tratta temi molto diversi, dai curricoli alle politiche educative, dalla formazione degli insegnanti alle tecnologie, e così via; inoltre dà informazioni di attualità sul mondo della scuola e fornisce strumenti rispetto a situazioni contingenti, come, ad esempio, la preparazione al concorso. Fornisce anche link utili ad altri siti “amici”. La cosa forse più interessante è che sulla rivista scrivono studiosi di varie discipline e nello stesso tempo vengono pubblicate esperienze di insegnanti chiamati a “fare” la rivista.
  • All’interno del sito della Treccani, all’indirizzo indicato, si trovano tematiche “speciali” riguardanti la lingua italiana tra cui l’educazione linguistica e recensioni di libri; inoltre, c’è la possibilità di richiedere consulenza su questioni di grammatica.

Manuali per la preparazione

Per una preparazione efficace alle prossime prove concorsuali, consigliamo i nostri kit completi
KIT Completo Discipline Letterarie nella scuola secondaria

Rivolto ai candidati al concorso a cattedra per le classi: A22 Italiano, Storia, Geografia nella scuola secondaria di I grado  – A12 Discipline letterarie negli Istituti di istruzione secondaria di II grado

Il KIT comprende i volumi:
insegnare l'italiano– CC 4/20 Storia nella scuola secondaria
CC 4/21 Geografia nella scuola secondaria
CC 1/1 Avvertenze generali
In Omaggio – l’ebook Didattica generale

Consulta il nostro catalogo per conoscere gli altri volumi dell’ambito linguistico-letterario

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Una vita tra libri, riviste e web per professione e per diletto... la domanda è: esiste una linea di confine?

Potrebbe interessarti:

Insegnamento della storia: sitografia essenziale

Sono ufficialmente iniziate, per 165.578 candidati, le prove scritte del concorso scuola 2016 che si concluderanno a fine maggio per i candidati ...

Lo studio della lingua e letteratura latina in rete

Agli insegnanti di latino nella scuola secondaria (classe di concorso A11 ex A051) è richiesta la conoscenza degli aspetti teorici ...

Italiano L2 per stranieri: bibliografia essenziale

Tra le novità più significative del D.P.R. 14/02/2016 “Regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi