La prova orale nei concorsi pubblici: come superarla in 10 step

La prova orale è l’esame che chiude il lungo iter di selezione di un concorso pubblico. Dopo la prova preselettiva, quella scritta e quella pratica – ove prevista -, arriva il momento del confronto diretto con i propri esaminatori: si tratta di un traguardo importante, che si raggiunge solo nel caso si sia riusciti a superare gli esami precedenti. Se stai per sottoporti alla prova orale di un concorso pubblico, abbiamo alcuni consigli per te! Eccoli:

  • leggi il bando. Nel bando di concorso di concorso pubblico, sono contenute tutte le informazioni essenziali per partecipare, prepararsi e sottoporsi alle prove concorsuali. Se il tuo concorso prevede un colloquio orale nell’iter di selezione, quest’informazione sarà certamente contenuta nel bando. Al suo interno, troverai anche la descrizione degli argomenti che saranno oggetto della prova oltre che indicazioni utili sulle modalità di svolgimento;
  • progetta il tuo intervento. Le prove orali di un concorso pubblico avvengono solitamente in due modalità: colloquio individuale o di gruppo. Le tematiche affrontate sono sempre legate all’ambito professionale per cui ci si candida, ma l’approccio alle argomentazioni cambia a seconda se ci si stia confrontando direttamente con i propri esaminatori o se si intervenga all’interno di un dibattito con altri concorrenti.  Se ti stai chiedendo come essere convincente e affrontare eventuali dissensi, ti consigliamo di dare un’occhiata a questo volume;
  • fai il pieno di spunti. Durante la prova orale di un concorso pubblico, uno degli aspetti maggiormente apprezzati dagli esaminatori è la capacità del candidato di individuare collegamenti tra argomenti diversi. Questa particolare competenza si acquisisce certamente con lo studio, ma anche con il prestare attenzione a dettagli che possono apparire meno importanti ma che, al contrario, possono aiutarti a fare la differenza. Dunque, apri la tua mente e non dare nulla per scontato!
  • Sii te stesso (nella tua versione migliore). La preparazione della prova orale di un concorso pubblico può rappresentare un’ottima occasione di crescita non solo formativa e professionale, per quello che concerne l’aspetto relativo allo studio e all’approfondimento di argomenti legati al ruolo per cui ci si candida, ma ha rilevanza anche sotto il profilo personale. Sì, perché, il percorso che porta al giorno del colloquio orale può rappresentare un viaggio alla scoperta di se stessi, un progredire giorno dopo giorno per far emergere la parte migliore di sé. Forzature e sovrastrutture non sono mai favorevoli durante un colloquio orale. Dunque, sii te stesso, ma nella tua versione migliore!
  • Prepara la prova di lingua straniera. Dal 2017, la prova orale di un concorso pubblico deve necessariamente includere la verifica della conoscenza di una lingua straniera. Nella maggior parte dei casi, la lingua straniera oggetto della prova è l’inglese ma, ove specificato esplicitamente dal bando, può trattarsi anche di un’altra lingua straniera. La competenza richiesta può variare dalla conoscenza elementare, A2, fino a quello madrelingua, C2. Vuoi cominciare a studiare subito? Sfoglia i demo dei nostri libri di lingue!
  • Rispolvera le tue conoscenze informatiche. La conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse è requisito fondamentale di ogni settore lavorativo. Per queste ragioni, durante la prova orale dei concorsi pubblici è ormai usuale testare le competenze del candidato anche in ambito digitale. In particolare, verranno sottoposte domande – teoriche o applicative – riguardo aspetti dell’hardware, del software e delle reti informatiche. Se desideri prepararti al meglio, ti consigliamo questo volume;
  • presta attenzione alle tue “mosse”. Il linguaggio del corpo svolge un ruolo fondamentale durante la prova orale di un concorso pubblico. Il tuo tono di voce, la tua postura e la tua gestualità sono dei “gran chiacchieroni” e spesso raccontano di te più di quanto tu stesso sappia o voglia comunicare agli altri. Durante la prova orale di un concorso pubblico è, però, fondamentale non lasciare nulla al caso e cercare di gestire la propria emotività, anche controllando il corpo. Tre cose sulle quali puoi cominciare ad esercitarti subito: mantenere una postura eretta (è assolutamente vietato ciondolarsi, porgersi eccessivamente in avanti o flettersi troppo all’indietro. In due parole: stai dritto!), non perdere mai il contatto visivo con i tuoi interlocutori (fai attenzione a non trascurare nessuno di loro e, ça va sans dire, niente sguardi bassi!), sorridere (tenere lo sguardo aperto ti fa apparire immediatamente come una persona tranquilla e sicura di sé e ti sentirai meglio anche tu);
  • fai della tua voce la tua fedele alleata. Il tone of voice ha una funzione basilare nella trasmissione del messaggio. Si sa, «quello che si dice assume un significato diverso a seconda di come lo si dice» e in quel “come” rientra certamente anche il tono di voce utilizzato. Innanzitutto: parla piano, scandisci bene le parole e non correre. Modula la tua voce affinché sia udibile chiaramente: i tuoi interlocutori non devono né sentire la necessità di ricorrere ad apparecchi acustici né quella di allontanarsi perché la tua voce è troppo alta o stridula;
  • controlla le tue emozioni. Ansia, paura ed emotività assomigliano, a volte, a quei parenti che si presentano a casa all’improvviso e che sembra non vogliano andare più via. In un’occasione come la prova orale di un concorso pubblico, dove la posta in gioco è indubbiamente molto alta, questi parenti potrebbero rivelarsi davvero “serpenti”, come nel famoso film di Mario Monicelli, e compromettere il buon esito della prova. Cosa fare in quel caso? Respira profondamente e allontana da te ogni pensiero negativo. Tanti consigli utili su come gestire le tue emozioni durante un colloquio, li troverai all’interno di questo libro;
  • credi in te stesso. Se sei arrivato fino all’agognato traguardo della prova orale, sai bene che sei ad un passo dal raggiungere il tuo obiettivo di vincere un concorso pubblico. Hai superato già prove difficilissime e hai tutte le carte in regola per scavalcare anche quest’ultimo ostacolo. Dunque, credi in te stesso e nelle tue potenzialità: sei tu la tua carta vincente!

Ora che sai da dove partire per prepararti al meglio a sostenere la prova orale, non ti resta che studiare ed esercitarti.

Pronti, partenza, posto fisso!

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Una Laurea Magistrale in Comunicazione Persuasiva e Nuovi Media all'Università degli Studi di Siena, un Progetto Leonardo in Irlanda del Nord e un po' di esperienze intorno al mondo per approfondire i vari, meravigliosi aspetti della Comunicazione. L'entusiasmo è la mia Stella Maris.

Potrebbe interessarti:

La prova scritta di un concorso pubblico: 10 consigli per…

Superata la temutissima prova preselettiva, occorre studiare per il “pezzo da 90” di ogni Concorso: la prova scritta! Ma quali sono ...

Guida alla prova preselettiva del concorso a cattedra ordinario 2020…

Il primo scoglio della procedura del concorso a cattedra ordinario per il personale docente della scuola dell’infanzia e primaria consiste ...

Come scegliere il concorso che fa per te: 10 cose…

Vorresti partecipare ad un concorso pubblico ma non sai quale potrebbe fare al caso tuo? In questa nostra pratica guida, t’illustriamo ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi