La struttura organizzativa del MIBACT e le mansioni dei singoli uffici

La riorganizzazione degli uffici del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, noto anche con l’acronimo MIBACT, è l’apparato amministrativo della Repubblica Italiana volto alla tutela della cultura e dello spettacolo e alla conservazione del patrimonio artistico, culturale, paesaggistico e turistico.

Il MIBACT può esercitare direttamente queste funzioni o attribuirle alle singole Regioni attraverso forme di intesa e coordinamento indicate dalla legge. In ogni caso, al MIBACT spettano comunque poteri di indirizzo e vigilanza o sostitutivi in caso di inadempienza da parte degli enti assegnatari.

La riorganizzazione del MIBACT dal 2014 ad oggi

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, a partire dal 2014, per volere del ministro Dario Franceschini, ha vissuto una fase di profonda riorganizzazione, partita con il decreto del Presidente del Consiglio 29 agosto 2014, n. 171 e proseguita con il decreto del MIBACT 23 gennaio 2016, n. 44.

Con la riorganizzazione del MIBACT si è giunti ad un alleggerimento della struttura centrale e alla semplificazione della struttura periferica. Inoltre, l’integrazione tra cultura e turismo, ha attribuito alle Direzioni generali centrali funzioni rilevanti anche per il turismo.

In sintesi, attualmente, il MiBACT si articola in:

  • 11 Uffici di livello dirigenziale generale centrali
  • 10 Uffici di livello dirigenziale generale periferici coordinati da un Segretario generale
  • 1 Ufficio di livello dirigenziale generale presso gli Uffici di diretta collaborazione del Ministro
  • 1 Ufficio di livello dirigenziale generale presso l’Organismo indipendente di valutazione della performance

Uffici di livello dirigenziale generale centrali

  • Direzione Generale «Educazione e ricerca»
  • Direzione Generale «Archeologia, belle arti e paesaggio»
  • Direzione Generale «Arte e architettura contemporanee e periferie urbane»
  • Direzione Generale «Spettacolo»
  • Direzione Generale «Cinema»
  • Direzione Generale «Turismo»
  • Direzione Generale «Musei»
  • Direzione Generale «Archivi»
  • Direzione Generale «Biblioteche e Istituti culturali»
  • Direzione Generale «Organizzazione»
  • Direzione Generale «Bilancio»

Uffici di livello dirigenziale generale periferici i seguenti istituti dotati di autonomia speciale

  • Soprintendenza speciale per il Colosseo e l’area archeologica di Roma
  • Soprintendenza speciale per Pompei, nei termini di cui all’articolo 41, comma 2
  • Museo Nazionale Romano
  • Galleria Borghese a Roma
  • Galleria degli Uffizi a Firenze
  • Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma
  • Gallerie dell’Accademia di Venezia
  • Museo di Capodimonte a Napoli
  • Pinacoteca di Brera a Milano
  • Reggia di Caserta

A questi vanno aggiunti gli Uffici di livello dirigenziale non generale centrali e periferici.

Gli organi consultivi che operano a livello centrale

  • Consiglio superiore «Beni culturali e paesaggistici»
  • Comitati tecnico-scientifici
  • Consulta per lo spettacolo
  • Comitato permanente per la promozione del turismo in Italia
  • Comitato consultivo permanente per il diritto di autore

Gli organi periferici

  • Segretariati regionali
  • Soprintendenze Archeologia, belle arti e paesaggio
  • Poli museali regionali
  • Musei
  • Soprintendenze archivistiche e bibliografi che
  • Archivi di Stato
  • Biblioteche

Per conoscere nel dettaglio la struttura organizzativa del MIBACT e le funzioni dei singoli uffici, scarica la nostra guida gratuita

Il nuovo concorso per l’Assunzione di 500 Funzionari MIBACT

Disponibili, sul sito del MIBACT, i bandi di concorso per l’assunzione di 500 Funzionari. Le domande vanno presentate dal 31 maggio  al 30 giugno. La preselezione si svolgerà presumibilmente a fine luglio

Per informazioni dettagliate consulta i bandi

I posti banditi sono così ripartiti:

  • Funzionario antropologo – 5 posti
  • Funzionario archeologo – 90 posti
  • Funzionario architetto – 13 posti
  • Funzionario archivista – 95 posti
  • Funzionario bibliotecario – 25 posti
  • Funzionario demoetnoantropologo – 5 posti
  • Funzionario per la promozione e comunicazione – 30 posti
  • Funzionario restauratore – 80 posti
  • Funzionario storico dell’arte – 40 posti

Per conoscere i requisiti richiesti per ciascun profilo professionale consulta la nostra guida.

Le risorse di studio

Esercitati con il nostro software gratuito che consente di simulare la prova d’esame. Il software contiene un numero limitato di domande, mentre l’intero database è allegato gratuitamente al volume per la preparazione al concorso.
500 funzionari MIBACT Il manuale è indirizzato a quanti intendono prepararsi alla prova preselettiva del concorso per 500 Funzionari presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT).

Sfoglia una demo del manuale

Il volume è disponibile anche in ebook

 

 

Partecipa alle nostre simulazioni collettive seguendo le istruzioni indicate nel nostro articolo

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Potrebbe interessarti:

Come diventare architetto, guida all’esame di stato

L’esame di Stato per l’abilitazione professionale è uno step necessario per diventare architetto e conseguire l’abilitazione professionale al termine degli ...

Maxi concorso 500 funzionari MIBACT: il bando è in Gazzetta

Pubblicati in Gazzetta Ufficiale i bandi di concorso per l’assunzione di 500 Funzionari presso il MIBACT (il Ministero dei Beni e ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi