Concorso Scuola 2012: i dubbi degli utenti e i chiarimenti del MIUR

Tutto in 14 faq

Ogni giorno arrivano alla nostra redazione numerose richieste e chiarimenti in merito agli “aspetti tecnici” del prossimo Concorso a Cattedra. In particolare, i dubbi dei nostri utenti riguardano: modalità di presentazione della domanda (e scadenze), inserimento e/o modifica dei dati personali, valutazione dei titoli e futuro delle graduatorie.

Al fine di soddisfare le richieste dei nostri lettori, sintetizziamo in questo articolo le ultime faq pubblicate dal MIUR

n. 1 – Da quando sarà disponibile la funzione di presentazione della domanda di partecipazione?
Dal 6 ottobre 2012

n. 2 – Per quando è prevista la chiusura della funzione?
Per il 7 novembre 2012, alle ore 14.00

n. 3 – Chi può presentare l’istanza web di partecipazione al concorso?
Tutti gli aspiranti che possiedono i requisiti previsti dall’art. 2 del bando di concorso.

n. 4 – Come comunicare i titoli valutabili di cui agli artt. 3 e 12 del bando di concorso?
Con successivo avviso verrà comunicata la data a partire dalla quale sarà possibile l’acquisizione dei titoli posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda e valutabili ai sensi degli artt. 3 e 12 del D.D.G. 82 del 24 settembre 2012.
n. 5 – L’utente che non ha effettuato la procedura di Registrazione e quindi non ha le credenziali di accesso può accedere al servizio?
No. L’utente deve necessariamente effettuare la procedura di registrazione a POLIS prima di accedere al servizio.
n. 6 – Perché l’istanza di partecipazione al concorso prevede di indicare il recapito, mentre il bando parla di residenza?
Il concetto di residenza è da intendersi come dimora stabile presso cui inviare eventuali comunicazioni inerenti la procedura concorsuale. In questo senso l’istanza polis prevede l’utilizzo del recapito.
n. 7 – Come si deve fare per modificare i dati di recapito, considerato che i relativi campi sono protetti?
Occorre interrompere la compilazione dell’istanza di partecipazione al concorso, tornare al menù di gestione dell’utenza e selezionare l’apposita funzione di “variazione dati personali”.n. 8 – Se un docente è in possesso della specializzazione per le attività di sostegno, ma la classe di concorso o il posto di insegnamento di riferimento non è stato bandito, potrà presentare domanda solo per il sostegno?
No, essendo quello di sostegno un elenco correlato alla graduatoria di riferimento e non una vera e propria graduatoria.

n. 9 – Coloro che superano le prove concorsuali, ma non rientrano nel contingente destinato alle immissioni in ruolo, contribuiranno a formare una nuova graduatoria regionale?
No, una volta coperti tutti i posti destinati nel bando alle assunzioni in ruolo per il biennio di riferimento, le graduatorie decadono.

n. 10 – Chi ha compiuto i 40 anni può partecipare al concorso?
Sì, in quanto la partecipazione ai pubblici concorsi non è più soggetta ai limiti di età, così come stabilito dall’art. 3 comma 6 della Legge n. 127/1997, richiamata nelle premesse del bando.

n. 11 – Chi ha già un account su istanze on-line, utilizzato in occasione di altre procedure, per l’iscrizione al concorso deve nuovamente registrarsi?
No, per iscriversi al concorso possono essere utilizzate le credenziali già attivate in precedenza.

n. 12 – Nelle regioni dove il bando di concorso non prevede disponibilità di posti, resteranno in vigore le graduatorie di merito del precedente concorso? Sono ipotizzabili immissioni in ruolo anche da tali graduatorie in caso di sopravvenienza di posti disponibili?
Per le classi di concorso per le quali non è stato bandito alcun posto, gli eventuali posti di ruolo disponibili continueranno ad essere assegnati, per il 50% alle graduatorie dei concorsi banditi negli anni precedenti, a meno che non siano esaurite e per il restante 50% alle graduatorie ad esaurimento.

n. 13 – Qualora una scuola provinciale sia diventata statale a seguito di apposita Convenzione tra il MIUR ed un Ente Locale, il personale che vi presti servizio a tempo indeterminato, può partecipare al concorso?
Sì, purché il personale in servizio presso la scuola sia ancora appartenente ai ruoli dell’Ente Locale.

n. 14 – I titoli di studio conseguiti antecedentemente all’entrata in vigore del D.M. 39/1998 sono titoli di ammissione al Concorso?
Sì, in quanto espressamente richiamati nel D.M. medesimo.

Puoi commentare questa notizia anche sulla nostra pagina Facebook

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

COMMENTA

Commenti

  • FRANCESCA 31 ottobre 2012 alle 18:23

    Le Marche non sono sede di concorso per la classe A033 nonostante ci sia necessità di coprire diverse cattedre visto che le liste a esaurimento sono esaurite.
    Se supero il concorso in un’altra regione, dovrò aspettare cinque anni per chiedere il trasferimento? Grazie per la collaborazione

    Rispondi