Come diventare agente di Polizia Municipale, guida ai concorsi

Tutto quello che devi sapere sulla professione e sui concorsi pubblici

La polizia municipale ha moltissimi compiti che prevedono funzioni di vigilanza e tutela della sicurezza degli spazi pubblici del territorio di sua competenza.

Come la maggior parte dei pubblici impieghi, il percorso per diventare vigile urbano passa necessariamente per lo svolgimento e il superamento di un concorso pubblico.

Ma prima di conoscere quali sono i requisiti e le modalità di partecipazione all’esame cerchiamo di capire quali sono i ruoli e i compiti della polizia locale.

Chi è il vigile urbano e cosa fa

Prima di tutto un veloce chiarimento. Ufficialmente l’espressione vigile urbano non è più corretta poiché da qualche tempo la qualifica è quella di agente di polizia municipale. Ma l’espressione vigile urbano è talmente diffusa che vale la pena continuare ad utilizzarla.

A differenza delle altre forze di polizia, quella municipale o locale svolge la sua attività in un ambito territoriale ristretto che può coincidere con uno o più Comuni.

Le mansioni di un vigile urbano non riguardano soltanto il controllo della viabilità e le sanzioni amministrative, ma come vedremo è spesso impiegato in diversi settori come la tutela dell’ambiente e del territorio, la pubblica sicurezza, il controllo delle attività commerciali e la sensibilizzazione all’educazione stradale.

Regolazione del traffico e sanzioni amministrative

Una delle attività che impegna maggiormente i vigili urbani è sicuramente il controllo del traffico cittadino a cui vanno aggiunti altri servizi di sicurezza come la regolazione della viabilità nei pressi di scuole e uffici pubblici, di prevenzione e sanzione delle infrazioni delle norme del codice stradale, di assistenza e supporto alla rimozione di veicoli che intralciano la circolazione.

Attività di controllo e tutela dell’ambiente, del territorio e della qualità della vita

La polizia municipale svolge anche l’importante compito di garanzia del rispetto di tutte le norme e le ordinanze emanate dai comuni. Inoltre può svolgere controlli sia in ambito edilizio, per impedire e frenare l’abusivismo, che in quello ambientale per assicurare la salubrità del territorio e intervenire in tutte quelle situazioni che possono mettere a rischio le sicurezza e la tranquillità dei cittadini.

Infortunistica stradale

La polizia locale è impegnata nel prevenire il verificarsi di incidenti sanzionando tutti quei comportamenti pericolosi che possono mettere in pericolo l’incolumità dei pedoni e degli altri automobilisti.

I vigili sono chiamati a intervenire anche in caso di incidente stradale già avvenuto, nello specifico i loro compiti sono quelli di rilevare le posizioni dei veicoli coinvolti, ascoltare le dichiarazioni dei proprietari dei mezzi incidentati e di eventuali testimoni, regolare la viabilità per garantire il più possibile il proseguo della circolazione.

Pubblica sicurezza

Di solito a garantire la sicurezza dei cittadini e la tutela della proprietà sono le forze dell’ordine, in particolare i carabinieri o poliziotti. I vigili urbani però in base ad accordi tra comune e prefetto possono essere chiamati a supporto nel mantenimento dell’ordine pubblico.

Polizia giudiziaria

La polizia locale se necessario può essere chiamata a svolgere compiti normalmente affidati alla polizia giudiziaria come “prendere notizia dei reati, impedire che tali fatti vengano portati a conseguenze ulteriori, ricercarne gli autori, compiere gli atti necessari per assicurare le fonti di prova e raccogliere quanto altro possa servire all’applicazione della legge penale”, art. 55 del Codice di Procedura Penale.

Polizia commerciale

La polizia locale svolge anche attività di vigilanza e controllo sull’esercizio del commercio. Ha il compito di prevenire e reprimere gli abusi a danno dei consumatori, anche attraverso il controllo dell’osservanza da parte degli operatori commerciali delle disposizioni in materia igienico-sanitaria degli esercizi e in materia di prezzi. Può anche procedere alla verifica e al controllo dell’uniformità e della precisione degli strumen­ti usati per pesare e per misurare.

Altre funzioni

Gli altri compiti in cui possono essere impiegati gli agenti di polizia locale sono:

  • affiancamento della protezione civile nella pianificazione e nella gestione delle emergenze in caso di terremoti e altri eventi calamitosi
  • accompagnamento dei soggetti sottoposti a trattamento sanitario obbligatorio
  • supporto agli uffici elettorali comunali
  • controllo e gestione della segnaletica stradale

La polizia municipale può essere impegnata anche in progetti di educazione stradale nelle scuole con lo scopo di sensibilizzare gli studenti al rispetto degli altri e delle regole stradali.

Come si diventa vigile urbano

Per diventare un agente di polizia municipale è necessario superare un concorso pubblico per esami indetto dal Comune tramite un bando in cui sono indicati tutti i dettagli e le informazioni necessarie per la partecipazione alle prove.

Generalmente i requisiti per accedere al concorso sono:

  • godimento dei diritti civili e politici
  • età compresa tra i 18 e i 40 anni
  • cittadinanza italiana
  • non aver riportato condanne penali
  • idoneità fisica e possesso dei requisiti psichici per obbligatori per il porto d’armi
  • diploma di maturità
  • possesso della patente B

Nelle grandi città e in quelle con grande affluenza turistica potrebbe essere richiesta anche la conoscenza della lingua inglese e il possesso della patente A.

Se invece si aspira a diventare comandante, ai requisiti sopra elencati va aggiunto il conseguimento della laurea, preferibilmente in Giurisprudenza, in Economia e Commercio o in Scienze Politiche.

Consulta i nostri Manuali sulla preparazione al concorso Polizia Municipale.

Quali sono le prove del concorso

I concorsi per la selezione di agenti di polizia municipale sono banditi dai singoli Comuni, qualche volta tra loro associati. Non esiste quindi una procedura unica a livello nazionale ma sono possibile delle differenze a livello locale. In via generale, però si può affermare che le procedure normalmente prevedono una prova scritta e una prova orale, spesso precedute da una prova preselettiva.

Nella maggior parte dei casi questo tipo di concorso ha un numero limitato di posti ed è quindi possibile anche che venga istituita una prova preselettiva prima degli esami veri e propri, che comprende domande a risposta multipla di cultura generale o sulle materie giuridiche.

Il punteggio minimo per superare gli esami è di 21/30, la graduatoria finale potrebbe comunque essere influenzata anche da altri fattori come i titoli di studio o esperienza pregressa come ausiliare del traffico nello stesso o in altri Comuni.

Inoltre, come succede anche per tutti i concorsi che riguardano le forza armate e di polizia, i candidati dovranno sottoporsi necessariamente a visite psico-fisiche per accertare l’idoneità allo svolgimento del ruolo di vigile urbano.

Gli esami scritti sono centrati sulle materie giuridiche. Le modalità di svolgimento a prova può variare: in alcuni casi è prevista la somministrazione di un questionario con domande a risposta multipla a cui va aggiunto un commento, in altri può prevedere lo svolgimento di un tema su un argomento specifico, mentre non mancano prove scritte per le quali è richiesta la simulazione della scrittura di un verbale. In quest’ultimo caso il candidato dovrà stendere un verbale di accertamento su uno degli ambiti presi in esame ed è importante conoscere a chi indirizzare il verbale, la norma violata e l’illecito compiuto.

Le materie della prova orale sono le stesse di quella scritta con focus specifico sulla conoscenza dello Statuto comunale.

Cosa studiare e come prepararsi

La prova scritta del concorso per diventare agente di polizia municipale è tutt’altro che semplice, le materie da conoscere sono diverse e abbastanza complesse quindi è necessario pianificare in anticipo un intenso periodo di studi.

Generalmente gli insegnamenti su cui si focalizza la prova preselettiva e l’esame scritto, e che sono richiesti anche per la prova orale, possono suddividersi in due blocchi: le materie istituzionali e quelle specifiche riguardanti l’attività che si andrà a svolgere.

Le materie istituzionali sono il diritto costituzionale, il diritto amministrativo, il diritto degli enti locali, il diritto penale, il diritto processuale penale e, talvolta, delle nozioni di diritto civile.

Le materie specifiche, invece, includono la legislazione sul codice della strada e l’infortunistica stradale, la legislazione di pubblica sicurezza, la legislazione edilizia e urbanistica, la legislazione ambientale, la disciplina del commercio e della somministrazione di alimenti e bevande.

La prova orale invece consiste in un colloquio sulle materie oggetto dell’esame scritto.

Per prepararsi ai sostenere il concorso di vigile urbano esistono manuali completi che consentono di acquisire una preparazione approfondita su tutte le materie delle prove.

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Sono redattrice e autrice specializzata in testi scientifici (matematici, statistici, ma anche economico-aziendali). Grazie alla mia "insana" passione per i numeri sono specializzata in test psicoattitudinali, di logica e di ragionamento numerico per i concorsi pubblici.

Potrebbe interessarti:

Guida ai concorsi per Vigili del Fuoco

Come la maggior parte degli impieghi pubblici, l’accesso alla qualifica iniziale del ruolo del Vigile del Fuoco avviene mediante il ...

Concorsi in polizia aperti anche a civili: abbassamento dei posti…

Dal primo gennaio 2016 anche chi non ha svolto la ferma militare può concorrere per un posto di Agente di ...

Come diventare Volontario in Ferma Prefissata di 4 anni (VFP4)

Il volontario in ferma prefissata di 4 anni (VFP4) è un militare delle forze armate italiane proveniente dai ruoli VFP1 che ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi