Concorso dirigenti scolastici 2017: imminente la pubblicazione del bando

Tutte le informazioni sul concorso in questo comunicato del presidente DISAL

Pubblichiamo, di seguito, un comunicato del presidente DISAL (Associazione Dirigenti Scolastici) sul Concorso Dirigenti Scolastici 2017.

Si sa, una buona scuola dipende anche dalla presenza di un dirigente capace, attivo, propositivo, culturalmente preparato, attento nel valorizzare le competenze professionali dei propri docenti e coordinare una proposta formativa adeguata alle esigenze degli studenti. Ma oggi ci vuole, in molte scuole, non solo un bravo dirigente, ma – è il caso di dirlo –  soprattutto… un dirigente titolare!

Sì, perché quest’anno sono circa 1.500 le scuole statali italiane senza un dirigente titolare e dal prossimo il dato è destinato ad aumentare per via di pensionamenti, mentre l’ultimo concorso selettivo è stato bandito nel 2012.

Concorso 2017: bando entro marzo?

Le informazioni consentono di prevedere che entro il mese di marzo 2017 vi sarà l’emanazione da parte del MIUR del nuovo bando, atteso da tanti docenti desiderosi di contribuire al bene della scuola e che in questi anni hanno maturato competenze organizzative, progettuali e gestionali ricoprendo ruoli intermedi e responsabilità che hanno contribuito alla vita ed al successo formativo di tante scuole.

Dirigere una scuola, oggi, è impresa insieme interessante per la ricchezza delle relazioni umane e delle possibilità formative che la costituiscono, ma anche complessa e difficile per i tanti vincoli che la incatenano. Dirigere è il tentativo quotidiano di ‘presidiare’, appunto, insieme a chi ha a cuore una reale esperienza educativa (docenti, famiglie, operatori), spazi di libertà di insegnamento, di progettualità, di proposta; e, quindi, il tentativo di  utilizzare bene gli strumenti (normativi, finanziari, organizzativi) per dare spazio e sostegno a queste soggettività.

Un contributo, nel guado di innovazioni rimaste incomplete ed incerte e di pesanti incombenze burocratiche e sfasamenti, che richiede forte motivazione al bene, attitudini organizzative, conoscenza della normativa ed una sincera passione verso il cuore di tutti ‘urgente di bene’. E per questo, per chi si sente chiamato a questo servizio, è importante prepararsi bene alle prove concorsuali.

L’iter concorsuale

Il regolamento del concorso è già stato approvato dal Consiglio di Stato ed attende gli ultimi adempimenti burocratici prima della definitiva versione.

Sono previsti tre momenti concorsuali:

  • un’eventuale prova pre-selettiva (attivata se ci sarà un numero di candidati elevato);
  • il concorso di ammissione al corso di formazione dirigenziale con uno scritto, una prova orale e la valutazione dei titoli;
  • un corso di formazione dirigenziale e tirocinio.

L’organizzazione sarà regionale e il corso di formazione avrà come scopo quello di arricchire le competenze professionali e culturali possedute dai candidati.

Potranno partecipare i docenti assunti con contratto a tempo indeterminato che abbiano maturato nelle scuole del sistema nazionale di istruzione un servizio non inferiore a 60 mesi, anche non continuativi, incluso quello svolto con contratti a tempo determinato — in recepimento di sentenze giurisdizionali europee ed italiane in tal senso — mentre restano esclusi i docenti precari abilitati all’insegnamento.

Concorso Dirigenti Scolastici 2017: come prepararsi

Le Associazioni DiSAL (Dirigenti Scuole Autonome e Libere) e DIESSE, in collaborazione con la rivista per dirigenti scolastici Dirigere scuole e la casa editrice EdiSES, hanno predisposto – in previsione dell’imminente pubblicazione del regolamento e del bando di  concorso prevista per i primi mesi del 2017 – un percorso di preparazione alle prove concorsuali rivolto ai docenti articolato in due Fasi:

  • Fase 1. Preparazione alla prova preselettiva e alla prova scritta con un Seminario residenziale intensivo nei giorni 10/11/12 marzo 2017 a Castel S. Pietro (BO) nel quale i partecipanti,  guidati da relatori qualificati negli specifici settori del bando,  affronteranno tutti i possibili argomenti oggetto della prova scritta, preselettiva o non.
  • Fase 2. Preparazione alle prove scritta e orale in gruppi regionali di docenti guidati da dirigenti scolastici tutor esperti.

Il corso prevede, inoltre:

  • l’utilizzo gratuito di tutti servizi di DiSAL
  • l’utilizzo e l’acquisto a costi agevolati dei testi EdiSES
  • il servizio personalizzato di tutorato a distanza in piattaforma dedicata per le informazioni sul concorso
  • l’utilizzo di servizi on-line con materiale didattico, schede tematiche, bibliografie, biblioteche informatiche
  • l’utilizzo di un forum di confronto fra candidati iscritti.

Sul sito www.disal.it è possibile sin d’ora esercitarsi sulla ‘Piattaforma formativa’ che contiene il simulatore utilizzato per la prova preselettiva nell’ultimo concorso.

Tutte le informazioni e modalità di adesione su:  www.disal.it   –   www.diesse.it

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Potrebbe interessarti:

Concorso Dirigenti Scolastici: risorse di studio

L’ultimo schema di decreto del corso-concorso per la selezione di dirigenti scolastici sottoposto al Parere del Consiglio Superiore della Pubblica ...

Concorso Dirigenti Scolastici: slitta la pubblicazione del bando

La pubblicazione delle linee di indirizzo da parte del MIUR lo scorso 24 ottobre e il via libera del Consiglio ...

Valutazione Dirigenti Scolastici: linee guida della Direttiva n. 36, del…

Con la pubblicazione delle linee guida il Ministero ha completato il quadro delle nuove regole per la valutazione dei dirigenti scolastici. ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi