Maxi concorso Comune di Roma 2020: in arrivo 1512 assunzioni di diplomati e laureati

Roma Capitale assumerà diverse figure: lo conferma il sindaco Raggi

È attesa per l’estate la pubblicazione del bando di concorso al Comune di Roma per 1512 diplomati e laureati.

Ad annunciare la tornata di assunzioni 2020 – 2022 il sindaco di Roma, Virginia Raggi, l’assessore Antonio De Santis, e il direttore del dipartimento Risorse umane, Angelo Ottavianelli.

Concorso Comune di Roma: quali figure saranno assunte?

Il maxi concorso al Comune di Roma prevede l’assunzione delle seguenti figure professionali:

  • 32 dirigenti amministrativi;
  • 10 dirigenti tecnici;
  • 20 funzionari avvocati;
  • 100 funzionari amministrativi;
  • 80 funzionari dei servizi tecnici;
  • 80 funzionari dei servizi educativi;
  • 140 assistenti sociali;
  • 250 istruttori amministrativi;
  • 200 istruttori tecnici delle costruzioni, ambiente e territorio;
  • 100 istruttori dei servizi informatici e telematici;
  • 500 istruttori di polizia locale.

Il concorso dunque, prevede l’assunzione di due nuove figure: il «funzionario servizi tecnici (D1)», per potenziare la programmazione e la progettazione delle opere pubbliche, di riqualificazione urbana e ambientale» e «l’istruttore servizi informatici e telematici», chiamato a «traghettare l’amministrazione nel terzo millennio».

Oltre al personale  che sarà assunto attraverso il nuovo concorso, altri 895 dipendenti saranno “ripescati” da vecchie graduatorie ancora aperte.

Concorso al Comune di Roma: quando sarà pubblicato il bando?

Non è stata ancora resa nota la data di pubblicazione del bando di Concorso al Comune di Roma. Tuttavia, secondo le ultime indiscrezioni, bisognerà attendere la fine di giugno o l’inizio di luglio per la pubblicazione del bando in Gazzetta.

Quali saranno le materie d’esame e come prepararsi?

Anche in questo caso bisognerà attendere la pubblicazione del bando in Gazzetta Concorsi.
Sul nostro sito sono disponibili i manuali per diversi profili professionali: seleziona la tua area di interesse e scopri i manuali

Il concorso consisterà, molto probabilmente, in una prova preselettiva, prove scritte e colloquio orale.

La prova preselettiva

L’eventuale prova preselettiva portebbe essere gestita dal RIPAM. Il test potrebbe essere unico per tutti i candidati (come spesso avviene per i concorsi con assunzioni di diversi profili) e consisterà in quesiti di logica e conoscenza delle materie previste per le prove scritte.
Vuoi esercitarti con i quiz di Logica? Leggi l’approfondimento e scarica la guida gratuita

Nel frattempo, per farti un’idea dei quesiti proposti, puoi scaricare la banca dati del precedente concorso al Comune di Roma.

Scarica la banca dati del precedente concorso

Inserisci un indirizzo mail valido
scarica pdf

Le prove scritte

Le prove scritte, diverse per ciascun profilo, si baseranno su materie specifiche volte all’accertamento delle competenze delle diverse figure professionali. Tutte le materie d’esame saranno indicate nel bando.
Nel frattempo, puoi consultare il nostro catalogo concorsi e scegliere i tuoi manuali in base al profilo professionale.
In particolare, per le materie giuridiche, consigliamo i Minimanuali che espongono in sintesi, ma con estrema chiarezza ed esaustività, materie frequentemente oggetto d’esame.

La prova orale

La prova orale, come avviene nella maggior parte dei concorsi pubblici, consisterà in un colloquio sulle materie delle prove scritte e sulla conoscenza della lingua straniera e delle competenze informatiche.
Per approfondire le materie frequentemente richieste in sede di colloquio, consulta il catalogo specifico.

Come ricevere aggiornamenti sul concorso al comune di Roma?

Vuoi essere aggiornato sulla pubblicazione del bando di concorso al Comune di Roma? Desideri ricevere aggiornamenti sui concorsi in linea con il tuo profilo professionale o sui bandi della tua Regione?
Attiva una notifica su Infoconcorsi, il nuovo motore di ricerca dei concorsi pubblici: scopri come fare!

infoconcorsi

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Una vita tra libri, riviste e web per professione e per diletto... la domanda è: esiste una linea di confine?

COMMENTA