Concorso 500 MIBACT: come compilare la domanda?

Al via le iscrizioni: ecco le istruzioni passo dopo passo

Pronti? Via! Dalle ore 23:59 di martedì 31 maggio 2016 sono partite le iscrizioni al concorso 500 MIBACT per la selezione di funzionari da assumere all’interno degli uffici del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

La domanda va presentata entro e non oltre il 30 giugno 2016, esclusivamente tramite modulo elettronico col sistema “step-one”, disponibile sul sito Ripam, previa registrazione cliccando sul link “Registrati” presente nella seguente schermata

Concorso 500 MIBACT: come compilare la domanda

 

Si aprirà una schermata in cui verranno richiesti tutti i dati anagrafici completi del candidato compreso l’inserimento obbligatorio di un numero di telefono fisso o un cellulare e l’indicazione di una password per l’accesso alla domanda.

Attenzione alla compilazione del modulo elettronico: vanno indicati, a pena di esclusione, tutti i requisiti richiesti con specifiche modalità e indicazioni precisati nei bandi. Riportiamo di seguito, 10 punti fondamentali per una corretta compilazione della domanda.

Concorso 500 MIBACT: come compilare la domanda in 10 step

Completata la fase di registrazione, si accede alla compilazione della domanda. Ricordiamo di tenere a portata di mano tutti i documenti e le informazioni necessarie indicate nei seguenti 10 punti:

  1. Dati anagrafici completi e di contatto: cognome, nome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza con esatta indicazione del CAP, Indirizzo di posta elettronica e numero di telefono
  2. Dichiarazioni comuni ai bandi: si riferisce alla dichiarazione esplicita del possesso di tutti i requisiti generici (Art. 3 bandi di concorso), nonché limitazioni di portatori di handicap, dichiarazione di disabilità, titoli preferenziali e di precedenza (Art.5, Dpr. 487/1994)
  3. Bandi cui si desidera partecipare: è presente l’elenco dei profili messi a concorso, va spuntato quello prescelto
  4. Va poi spuntato il possesso del titolo di studio richiesto o del titolo di studio alternativo e relativo diploma di specializzazione, dottorato o master di II livello
  5. Indicati i titoli posseduti, si apre la seguente schermata in cui andranno indicati, nel dettaglio, tipologia, descrizione e votazione conseguita dei propri titoli di studio (es. Profilo Funzionario Bibliotecario)guida alla compilazione della domanda
  6. Dichiarazioni inerenti il versamento per il concorso: in questa schermata si richiede di aver effettuato il versamento, gli estremi del versamento del contributo di €10 (da versare sul C.C.P. n. 1008403527 o codice IBAN IT 02 Y 07601 03200 001008403527 intestato a FORMEZ PA – RIPAM Viale Karl Marx n.15 00137 ROMA, con specificazione della Causale “Concorso MIBACT: ________________” (nello spazio vuoto inserire il profilo di concorso) e la data del versamento
  7. Dichiarazione inerenti l’art. 9 bandi di concorso: vengono richiesti i dettagli dei titoli di studio valutabili per determinare il punteggio finale, quindi il voto di laurea (titolo + punteggio), dottorato di ricerca, specializzazione o master di II livello (titolo + punteggio), eventuale seconda laurea (titolo + punteggio
  8. Titoli di servizio e altri titoli: esperienza professionale eventuale o tirocinio presso una pubblica amministrazione, pubblicazioni o riconoscimenti scientifici
  9. Dichiarazioni conclusive: variazioni di recapito con racc. postale, conoscenza delle indicazioni del bando, consapevolezza delle sanzioni penali per false dichiarazioni, consenso al trattamento dei dati personali
  10. La domanda si perfeziona e conclude allegando il proprio curriculum vitae sul file pdf, debitamente datato e firmato, e che dovrà essere:
  • in formato europeo
  • possibilmente sintetico
  • contenere foto e/o immagini max 2 mega (per non rendere difficoltoso l’inoltro)

I candidati con disabilità pari o superiore all’80% dovranno segnalare, in apposito spazio disponibile sul format elettronico, la richiesta di esenzione dal sostenere la prova preselettiva.

Per le limitazioni dell’handicap nello svolgimento delle prove preselettive e selettive è necessario specificare, in apposito spazio disponibile sul format elettronico, la richiesta di ausili e/o tempi aggiuntivi in funzione del proprio handicap documentato con dichiarazione dell’ASL di riferimento o struttura pubblica.

Terminata la compilazione on line della domanda, il sistema rilascerà l’apposita ricevuta elettronica (da stampare e conservare) da cui si evince la data di trasmissione della domanda via internet.

Chi non può accedere al concorso?

Oltre ai requisiti di partecipazione, è importante tenere presente i casi in cui non è possibile accedere al concorso. Nel dettaglio, non può accedere al concorso:

  • chi è stato escluso dall’elettorato politico attivo
  • chi è stato destituito, dispensato o dichiarato decaduto dall’impiego presso una pubblica amministrazione
  • chi è stato interdetto dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato
  • coloro i quali abbiano precedenti penali incompatibili con l’esercizio delle funzioni da svolgere nell’ambito dei compiti istituzionali del Ministero

Qualunque candidato può essere escluso dal concorso con provvedimento motivato della Commissione Interministeriale RIPAM in qualsiasi momento per difetto dei requisiti richiesti o per mancata o incompleta presentazione della documentazione richiesta. L’esclusione può avvenire anche successivamente allo svolgimento delle prove selettive.

Controlli e verifiche sulla domanda di ammissione

Con la prima prova preselettiva i candidati dovranno dichiarare e sottoscrivere sotto la propria responsabilità la veridicità di quanto indicato nel modulo elettronico della domanda di partecipazione. La Commissione Interministeriale RIPAM può effettuare controlli a campione sulle dichiarazioni rese dal candidato nella domanda on line. In caso di falsità del contenuto delle dichiarazioni, il candidato:

  • sarà escluso dalla selezione
  • sarà soggetto alle sanzioni penali previste per dichiarazioni false o mendaci (Art. 76 Dpr 445 del 2000)

Le comunicazioni ufficiali non espressamente previste dal bando saranno inviate ai candidati tramite telegramma o a mezzo posta elettronica certificata.

Preparati alla prova preselettiva con il nostro manuale per il Concorso 500 Funzionari MIBACT

concorso 500 mibactLa prova preselettiva consiste in quesiti a risposta multipla tesi ad accertare il livello di conoscenza nelle seguenti materie:

  • elementi di diritto pubblico e amministrativo
  • elementi di diritto del patrimonio culturale
  • nozioni generali sul patrimonio culturale italiano
  • lingua inglese

Sfoglia una demo del manuale

 

Per una preparazione efficace alle prove concorsuali:

Per aggiornamenti, informazioni ed esercitazioni quotidiane, iscriviti al gruppo Facebook Concorso 500 Funzionari MIBACT

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Dalla gavetta di assistente di redazione a un più alto profilo di responsabile editoriale, ho accresciuto le mie competenze gestendo diversi ambiti e settori dell’editoria.

Potrebbe interessarti:

Preparati alla prova preselettiva del Concorso 500 Funzionari MIBACT

Sono stati pubblicati i bandi per 500 funzionari da assumere a tempo indeterminato presso il MIBACT (Ministero dei Beni e ...

Maxi concorso 500 funzionari MIBACT: il bando è in Gazzetta

Pubblicati in Gazzetta Ufficiale i bandi di concorso per l’assunzione di 500 Funzionari presso il MIBACT (il Ministero dei Beni e ...

La struttura organizzativa del MIBACT e le mansioni dei singoli…

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, noto anche con l’acronimo MIBACT, è l’apparato amministrativo della Repubblica Italiana ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi