Come diventare ingegnere: guida pratica all’esame di stato

Le prove d'esame, le ultime tracce ufficiali e modalità di iscrizione all’albo

Sei laureato in ingegneria e hai dubbi sull’iter per conseguire l’abilitazione all’esercizio della professione? In questa guida completa troverai tutte le informazioni necessarie: titoli di accesso, modalità di presentazione delle domande, prove d’esame e tracce ufficiali degli anni precedenti che ti aiuteranno a farti un’idea di come sarà la prova che dovrai sostenere.

Il consiglio nazionale degli ingegneri: le due sezioni

Per diventare ingegnere e conseguire l’abilitazione professionale è necessario superare l’esame di stato. Come ogni anno il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con Ordinanza ministeriale ha indetto gli esami per l’abilitazione alle professioni regolamentate.

Sono previste due sessioni di esami, nei mesi di giugno e novembre. Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri comprende due sezioni in base al titolo di laurea conseguito, che sia di I o II livello.

Sezione A: titolo di laurea magistrale, specialistica o quinquennale vecchio ordinamento e permette di conseguire il titolo professionale di Ingegnere.

Sezione B: si accede con il titolo di laurea o con il diploma universitario, con il titolo di laurea specialistica/magistrale e quinquennale vecchio ordinamento e permette di conseguire il titolo professionale di Ingegnere Junior.

Le sezioni sono a loro volta ripartite nei seguenti settori:

  1. civile e ambientale;
  2. industriale;
  3. dell’informazione

Titoli di accesso richiesti per l’esame di stato per ingegnere

a) per il Settore civile e ambientale Laurea specialistica di 2° livello, in una delle seguenti classi:

  • Classe 4/S – Architettura e ingegneria edile – corso di laurea corrispondente alla Direttiva 85/384/CEE ;
  • Classe 28/S – Ingegneria civile;
  • Classe 38/S – Ingegneria per l’ambiente e per il territorio.

oppure Laurea magistrale in:

  • LM 4 Architettura e ingegneria edile
  • LM 23 Ingegneria civile
  • LM 24 Ingegneria dei sistemi edilizi e urbani
  • LM 26 Ingegneria della sicurezza
  • LM 35 Ingegneria per l’ambiente e per il territorio

b) per il Settore industriale Laurea specialistica di 2° livello, in una delle seguenti classi:

  • Classe 25/S – Ingegneria aerospaziale e astronautica;
  • Classe 26/S – Ingegneria biomedica;
  • Classe 27/S – Ingegneria chimica;
  • Classe 29/S – Ingegneria dell’automazione;
  • Classe 31/S – Ingegneria elettrica;
  • Classe 33/S – Ingegneria energetica e nucleare;
  • Classe 34/S – Ingegneria gestionale;
  • Classe 36/S – Ingegneria meccanica;
  • Classe 37/S – Ingegneria navale;
  • Classe 61/S – Scienza e ingegneria dei materiali.

oppure Laurea magistrale in:

  • LM 20 Ingegneria aerospaziale e astronautica
  • LM 21 Ingegneria biomedica
  • LM 22 Ingegneria chimica ( Ingegneria chimica e di processo )
  • LM 25 Ingegneria dell’ automazione
  • LM 28 Ingegneria elettrica
  • LM 30 Ingegneria energetica e nucleare
  • LM 31 Ingegneria gestionale
  • LM 33 Ingegneria meccanica
  • LM 34 Ingegneria navale
  • LM 53 Scienza e ingegneria dei materiali

c) per il Settore dell’informazione Laurea specialistica di 2° livello, in una delle seguenti classi:

  • Classe 23/S – Informatica;
  • Classe 26/S – Ingegneria biomedica;
  • Classe 29/S – Ingegneria dell’automazione;
  • Classe 30/S – Ingegneria delle telecomunicazioni;
  • Classe 32/S – Ingegneria elettronica;
  • Classe 34/S – Ingegneria gestionale;
  • Classe 35/S – Ingegneria informatica.

oppure Laurea Magistrale in:

  • LM 18 Informatica
  • LM 21 Ingegneria biomedica
  • LM 25 Ingegneria dell’automazione
  • LM 27 Ingegneria delle telecomunicazioni
  • LM 29 Ingegneria elettronica
  • LM 31 Ingegneria gestionale
  • LM 32 Ingegneria informatica 

Potrebbero interessarti anche le nostre guide ai corsi di laurea in ingegneria

Domanda di ammissione all’esame di stato per ingegnere

Per sostenere l’esame di Stato bisogna presentare domanda di ammissione su carta semplice presso la segreteria dell’università o istituto di istruzione universitaria presso cui intendono sostenere gli esami, indicando la data di nascita e la residenza entro e non oltre le seguenti date:

  • I sessione: 23 Maggio 2019
  • II sessione: 18 Ottobre 2019

La domanda deve essere corredata dai seguenti documenti:

  • documentazione relativa al conseguimento del titolo di studio
  • ricevuta di avvenuto pagamento della tassa concorsuale

La tassa di ammissione all’esame di Stato è pari a 49,58 euro a cui si aggiunge il contributo di iscrizione stabilito da ogni singolo ateneo da versare all’economato dell’università prescelta come sede d’esame.

Una volta superato l’esame, inoltre, si è tenuti al pagamento della tassa regionale sulle abilitazioni a favore dell’Ente regionale cui fa capo l’Ateneo presso il quale e stata conseguita la laurea.

Le prove dell’esame di stato per ingegnere

L’esame di Stato è articolato nelle seguenti prove:

  • Prima prova scritta, della durata di 4 ore, è relativa alle materie caratterizzanti il settore per il quale è richiesta l’iscrizione. Essa consiste nello svolgimento di un tema su di un argomento di carattere generale che riguarda diversi aspetti del settore;
  • Seconda prova scritta, della durata di 4 ore, è relativa alle materie caratterizzanti la classe di laurea specialistica (o ambito disciplinare per la Sezione B). Anche in questo caso, consiste nello svolgimento di un tema che riguarda i diversi aspetti di una classe di laurea specialistica (o ambito disciplinare);
  • Prova orale riguarda le materie oggetto delle prove scritte e tende ad accertare le conoscenze del candidato anche nell’ambito della legislazione e della deontologia professionale;
  • Prova pratica di progettazione, della durata di 8 ore, è relativa alle materie caratterizzanti la classe di laurea specialistica (o ambito disciplinare per la Sezione B) e consiste nella realizzazione di un progetto.

Gli iscritti nella Sezione B, ammessi a sostenere l’esame di Stato per l’ammissione alla Sezione A, sono esentati dalla seconda prova scritta, purché il settore di provenienza coincida con quello per il quale è richiesta l’iscrizione.

L’esame consiste nelle seguenti prove:

  • prova scritta relativa alle materie caratterizzanti il settore per il quale è richiesta l’iscrizione;
  • prova orale nelle materie oggetto delle prove scritte ed in legislazione e deontologia professionale;
  • prova pratica di progettazione nelle materie caratterizzanti la classe di laurea corrispondente al percorso formativo specifico.

Esercitati con le prove ufficiali degli anni precedenti: inserisci la tua mail in questo box ↓ per scaricare i file

Scarica le tracce ufficiali dell'esame di stato

Inserisci un indirizzo mail valido
scarica pdf

Sessioni d’esame per l’anno 2019

Gli esami di Stato si svolgono in due sessioni – estiva e autunnale – definite con ordinanza ministeriale. L’ordinanza n. 5 del 3 gennaio 2019 ha stabilito le seguenti date d’esame:

Sezione A

  • Prima sessione – 13 giugno 2019
  • Seconda sessione – 14 novembre 2019

Sezione B

  • Prima sessione: 20 giugno 2019
  • Seconda sessione: 21 novembre 2019

Le prove successive si svolgono secondo l’ordine stabilito per ciascuna sede dai Presidenti delle commissioni esaminatrici; le date di svolgimento vengono rese note con avviso pubblico sul sito dell’università o istituto di istruzione universitaria sede di esami.

Commissioni esaminatrici

Per gli esami di abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere ogni commissione è composta del presidente e di quattro membri appartenenti alle seguenti categorie:

  1. professori universitari di ruolo, fuori ruolo o a riposo e professori incaricati;
  2. liberi docenti;
  3. funzionari tecnici con mansioni direttive in enti pubblici od Amministrazioni statali;
  4. professionisti iscritti all’Albo con non meno di quindici anni di lodevole servizio professionale

Iscrizione all’Albo degli ingegneri

Superate tutte le fasi di selezione degli esami, si consegue l’abilitazione professionale che si perfeziona con l’iscrizione all’Albo professionale del Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI). Gli Ordini Provinciali del Consiglio forniscono agli iscritti le necessarie informazioni sulla legislazione e deontologia professionale.

Sbocchi professionali

Con il conseguimento dell’abilitazione e l’iscrizione all’Albo gli ingegneri possono svolgere la propria attività presso enti pubblici e privati operanti nel settore, quali enti istituzionali, enti e aziende pubblici e privati, studi professionali, società di progettazione e di costruzione.

 

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Tanti i miei interessi, tra questi il giornalismo storico e la scrittura. Ho lavorato diversi anni nei vari rami dell'editoria tra riviste e libri, ma l'aspetto che più mi caratterizza in questo settore è l'acquisto e la lettura compulsiva di libri

Potrebbe interessarti:

Come diventare Farmacista, guida all’esame di stato

Come diventare farmacista? Quali sono i requisiti di accesso all’esame di stato? Quali sono le prove d’esame e quando si svolgono? Dove ...

Come diventare insegnante, guida pratica con le ultime novità

Vuoi intraprendere la carriera scolastica e diventare insegnante? In Italia non è semplicissimo; quasi ogni anno gli aspiranti insegnanti devono confrontarsi ...

Come diventare Biologo, guida all’esame di stato

Ti stai preparando per l’esame di stato per Biologo? Ecco le date, la tipologia delle prove, i manuali per la ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi