Come diventare geometra: guida pratica all’esame di stato

Le prove d'esame, le ultime tracce ufficiali e modalità di iscrizione all’albo

Vuoi esercitare la professione di geometra, ma non conosci tutti i requisiti di accesso all’esame di stato? Vuoi sapere come si svolgono le prove di esame? In questa guida puoi trovare tutte le informazioni necessarie: titoli di accesso, modalità di presentazione delle domande, prove d’esame e tracce ufficiali degli anni precedenti che ti aiuteranno a capire come prepararti al meglio.

L’esame di stato di geometra

Per diventare geometra o geometra laureato e conseguire l’abilitazione professionale è necessario superare l’esame  di stato per l’abilitazione.
La sessione unica degli Esami di Stato 2019 per l’abilitazione alla professione di geometra e di geometra laureato è stata indetta dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca con Ordinanza pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 36 del 7 maggio 2019.
Alla sessione possono presentarsi i candidati che hanno conseguito il titolo accademico richiesto entro il termine stabilito per ciascuna sessione dai bandi emanati dalle singole università in relazione alle date fissate per le sedute di laurea.

Titoli di accesso richiesti per l’esame di stato per geometra

Candidato geometra

Alla sessione d’esami sono ammessi i candidati geometri che alla data di presentazione della domanda siano in possesso di:

  • diploma di istruzione secondaria superiore di geometra conseguito presso un istituto tecnico per geometri statale, paritario o legalmente riconosciuto, o diploma afferente al settore «Tecnologico», indirizzo «Costruzioni, ambiente e territorio»;
  • certificazione di istruzione e formazione tecnica superiore (Allegati C e D del decreto Miur n. 91 del 7 febbraio 2013), comprensiva di tirocini non inferiori a sei mesi coerenti con le attività libero professionali previste dall’Albo;
  • titoli rilasciati dagli istituti tecnici superiori, comprensivi di tirocini di sei mesi coerenti con le attività libero professionali previste dall’Albo;e abbiano completato:
  • il tirocinio professionale della durata massima di 18 mesi;
  • il periodo di pratica biennale, presso un geometra, un architetto o un ingegnere civile, iscritti ai rispettivi albi professionali da almeno un quinquennio;
  • il periodo almeno quinquennale di attività tecnica subordinata, anche al di fuori di uno studio professionale;

Candidato geometra laureato

Alla sessione d’esami sono ammessi i candidati geometri laureati che alla data di presentazione della domanda siano in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • diploma universitario triennale in Edilizia o Ingegneria delle Infrastrutture o Sistemi Informativi Territoriali;
  • laurea, comprensiva di un tirocinio di sei mesi, nelle classi:
    – Scienze dell’Architettura e dell’Ingegneria Edile
    – Scienze e Tecniche dell’Edilizia
    – Urbanistica e Scienze della Pianificazione Territoriale e Ambientale
    – Ingegneria Civile e Ambientale
  • lauree specialistiche (decreto Miur n. 509 del 3 novembre 1999);
  • lauree magistrali (decreto Miur n. 270 del 22 ottobre 2004);
  • relativi diplomi di laurea, di durata quadriennale o quinquennale, dell’ordinamento previgente ai citati decreti ministeriali ed equiparati alle lauree specialistiche ed alle lauree magistrali,

Domanda di ammissione all’esame di stato per geometra

Entro il 6 giugno 2019, i candidati devono presentare la domanda di ammissione agli esami al Collegio provinciale di appartenenza, indirizzandola all’istituto tecnico statale del settore tecnologico, indirizzo costruzione, ambiente e territorio, sede di esame ubicato nella regione sede del Collegio competente ad attestare il possesso del requisito di ammissione.

Le domande devono pervenire secondo una delle seguenti modalità:

  • a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento: fa fede il timbro dell’ufficio postale accettante, cui compete la spedizione;
  • a mano: fa fede l’apposita ricevuta che viene rilasciata agli interessati dai Collegi, redatta su carta intestata, recante la firma dell’incaricato alla ricezione delle istanze, la data di presentazione ed il numero di protocollo;
  • tramite posta elettronica certificata al Collegio competente: fa fede la stampa che documenta l’inoltro della Pec.

La domanda deve essere corredata dai seguenti documenti:

  • curriculum in carta semplice, sottoscritto dal candidato, relativo all’attività professionale svolta ed agli eventuali ulteriori studi compiuti;
  • eventuali pubblicazioni di carattere professionale;
  • ricevute dalle quali risulti l’avvenuto versamento:
    – della tassa di ammissione agli Esami di 49,58 euro
    – del contributo di 1,55 euro dovuto all’istituto sede di esame
    – fotocopia non autenticata di un documento di identità
    – elenco in carta semplice, sottoscritto dal candidato, dei documenti, numerati in ordine progressivo, prodotti a corredo della domanda

Le prove dell’esame di stato per geometra

L’esame di Stato è articolato nelle seguenti prove:

  • Prima prova scritto-grafica Redazione del progetto di un edificio nei limiti delle competenze professionali del Geometra. Al candidato viene richiesto di corredare il progetto con una relazione sui criteri adottati e con la trattazione di alcune delle problematiche attinenti alla realizzazione dell’edificio (calcolo e disegno degli elementi strutturali, inserimento di impianti tecnici, organizzazione del cantiere, contabilità dei lavori).
  • Seconda prova scritto-grafica Risoluzione di un problema riguardante l’estimo oppure il rilevamento e la rappresentazione di un terreno, con possibili connessioni con le tematiche dell’estimo.
  • Prova orale Trattazione pluridisciplinare dei problemi e degli argomenti di seguito elencati, nei limiti delle competenze professionali del Geometra:
    progettazione e realizzazione delle costruzioni edili, stradali ed idrauliche, sia nel caso di un nuovo impianto che negli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, con riferimento ai materiali, alle tecniche costruttive, al dimensionamento, alla direzione e contabilità dei lavori, alla conduzione del cantiere ed alla normativa (urbanistica, per il contenimento dei consumi energetici, per la sicurezza, ecc.);
    strumenti, metodi e tecniche di rilevamento topografico e relative applicazioni;
    organizzazione della produzione cartografica e norme relative;
    teoria dell’estimo e metodi di stima;
    aspetti professionali e normativi dell’estimo edilizio, rurale, speciale e catastale;
    elementi di diritto pubblico e privato per l’esercizio della professione;
    ordinamento della professione.

Durante le prove sono consentite soltanto la consultazione di manuali tecnici e l’uso di strumenti di calcolo non programmabili e non stampanti.

Esercitati con le prove ufficiali degli anni precedenti: inserisci la tua mail in questo box ↓ per scaricare i file

Scarica le tracce ufficiali dell'esame di stato

Inserisci un indirizzo mail valido
scarica pdf

Sessioni d’esame per l’anno 2019

Gli esami hanno inizio in tutte le sedi nello stesso giorno secondo il seguente calendario:

  • Prima prova scritta: 21 novembre 2019
  • Seconda prova scritta: 22 novembre 2019

L’elenco e le votazioni dei candidati ammessi a sostenere le prove orali ed il calendario  relativo alle prove stesse vengono notificati, entro il giorno successivo al termine della  correzione degli elaborati, mediante affissione all’albo dell’istituto sede degli esami ed inoltrato, per conoscenza, ai competenti  collegi,  ai quali spetta, in ogni  caso,  di  effettuare  al  riguardo eventuali comunicazioni individuali.

Iscrizione all’Albo dei geometri

Superate tutte le fasi di selezione degli esami, si consegue l’abilitazione professionale che si perfeziona con l’iscrizione all’Albo professionale del Consiglio Nazionale degli Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL). Gli Ordini Provinciali del Consiglio forniscono agli iscritti le necessarie informazioni sulla legislazione e deontologia professionale.

Sbocchi professionali

Con il conseguimento dell’abilitazione e l’iscrizione all’Albo i geometri possono svolgere la propria attività presso enti pubblici e privati operanti nel settore, quali enti istituzionali, enti e aziende pubblici e privati, studi professionali, società di progettazione e di costruzione.

 

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Tanti i miei interessi, tra questi il giornalismo storico e la scrittura. Ho lavorato diversi anni nei vari rami dell'editoria tra riviste e libri, ma l'aspetto che più mi caratterizza in questo settore è l'acquisto e la lettura compulsiva di libri

Potrebbe interessarti:

Come diventare ingegnere: guida pratica all’esame di stato

Sei laureato in ingegneria e hai dubbi sull’iter per conseguire l’abilitazione all’esercizio della professione? In questa guida completa troverai tutte ...

Come diventare Biologo, guida all’esame di stato

Ti stai preparando per l’esame di stato per Biologo? Ecco le date, la tipologia delle prove, i manuali per la ...

Come diventare architetto, guida all’esame di stato

L’esame di Stato per l’abilitazione professionale è uno step necessario per diventare architetto e conseguire l’abilitazione professionale al termine degli ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi