Come diventare Fisioterapista, guida alla professione

Competenze, formazione e ingresso nel mondo del lavoro

La figura del fisioterapista, un tempo terapista della riabilitazione, rientra tra le professioni sanitarie ed è definita in Italia dal D.M. 741/94. Secondo tale decreto

il fisioterapista elabora, anche in equipe multidisciplinare, la definizione del programma di riabilitazione volto all’individuazione ed al superamento del bisogno di salute del disabile; pratica autonomamente attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive utilizzando terapie fisiche, manuali, massoterapiche e occupazionali; propone l’adozione di protesi ed ausili, ne addestra all’uso e ne verifica l’efficacia; verifica le rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale.

Come si diventa fisioterapista? In cosa consiste l’esame di abilitazione e come ci si iscrive all’albo? Dove lavora il fisioterapista? Tutte le informazioni in questa guida alla professione.

Formazione e abilitazione

Per diventare fisioterapista si consegue la Laurea in Fisioterapia (Classe L/SNT2.) che fa capo alla facoltà di Medicina e Chirurgia. Tale corso di laurea è triennale e a numero programmato. La prova finale del corso ha valore di Esame di Stato ed è abilitante all’esercizio della professione.

I laureati in Fisioterapia possono accedere a Corsi di Laurea Magistrale della Classe delle Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie (Classe LM/SNT2), a Master di primo livello e a Corsi di Perfezionamento. Per chi esercita la professione è previsto un obbligo di partecipazione a corsi di aggiornamento nell’ambito del programma nazionale per la formazione degli operatori sanitari (ECM – Educazione Continua in Medicina).

Per ulteriori informazioni sulla formazione del fisioterapista consulta il nostro approfondimento.

Albo professionale

L’A.I.F.I.Associazione Italiana Fisioterapisti è un’associazione di volontariato senza scopo di lucro. È l’unica associazione in Italiana a rappresentare la Professione del Fisioterapista.
Requisito fondamentale per l’iscrizione all’A.I.F.I. è il possesso del titolo abilitante all’esercizio della professione. L’Associazione definisce un Albo Professionale che raggruppa i fisioterapisti correttamente abilitati. L’A.I.F.I. stabilisce, inoltre, un codice deontologico che chiunque eserciti la professione da fisioterapista è tenuto a rispettare.

Ambiti lavorativi e sbocchi occupazionali

I fisioterapisti svolgono la propria attività nei servizi di fisioterapia e riabilitazione nell’ambito del Sistema Sanitario Nazionale e Regionale, in strutture private accreditate e convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale, presso istituti di ricerca, case di cura, cliniche, fondazioni, strutture e centri di riabilitazione, stabilimenti termali, ambulatori medici e polispecialistici e a domicilio della persona.

La normativa in vigore consente anche lo svolgimento di attività da libero professionista in studi professionali individuali o associati, associazioni e società sportive.

Secondo il Rapporto Almalaurea 2015 tra le professioni sanitarie che si confermano con un più alto tasso di occupazione troviamo i fisioterapisti (87%).

Una buona opportunità di ingresso nel mondo del lavoro è offerta dai concorsi pubblici per uno sbocco occupazionale nel settore pubblico.

Concorsi per fisioterapisti

I concorsi per Fisioterapisti sono regolamentati dalla normativa concorsuale (DPR 27 marzo 2001 n 220) del personale non dirigenziale del Servizio Sanitario Nazionale e sono banditi dalle Unità Sanitarie locali o dalle aziende ospedaliere. Per essere sempre aggiornati sui concorsi per fisioterapisti è utile fare riferimento ai BUR Regionali.

Per aggiornamenti sulle scadenze dei principali concorsi in atto consulta il nostro calendario selezionando la tua area di interesse

Prove di concorso e suggerimenti di preparazione

I concorsi per fisioterapisti prevedono una prova preselettiva (in caso di numero elevato di domande presentate), una prova scritta, una prova pratica e una prova orale.

La prova preselettiva

La prova di preselezione consiste nella risoluzione di quiz a risposta multipla e/o alla soluzione di domande a risposta sintetica riguardanti le materie previste per le prove scritta, pratica, orale. Il superamento della preselezione è requisito essenziale di ammissione al concorso.

La prova scritta

La prova scritta può consistere in una relazione su un caso assistenziale o su argomento scelto dalla commissione attinente alla materia oggetto del concorso. La prova può consistere anche nella soluzione di quesiti a risposta sintetica.

La prova pratica

Per essere ammessi alla prova pratica è necessario ottenere il punteggio minimo alla prova scritta. La prova pratica consistente nella esecuzione di tecniche specifiche, nella predisposizione di azioni connesse alla qualifica professionale di fisioterapista o in procedure tecniche di base da riordinare secondo una precisa sequenza.

La prova orale

L’ammissione alla prova orale è subordinata al superamento della prova pratica. La prova orale verte su materie oggetto della prova scritta e della prova pratica e prevede anche l’accertamento di competenze informatiche e la verifica della conoscenza di una lingua straniera a scelta.

Per una preparazione efficace consigliamo di esercitarsi con i quesiti ufficiali proposti in occasione di precedenti concorsi. Proponiamo di seguito la raccolta delle prove ufficiali del concorso per n.1 posto di Fisioterapista – Policlinico Torvergata.

Prove ufficiali del concorso per Fisioterapista

Scarica il file
scarica pdf

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Potrebbe interessarti:

Come diventare infermiere: dall’iscrizione all’albo agli sbocchi occupazionali

La formazione di un infermiere, e la conseguente professionalizzazione di questa figura, si basa su una solida convivenza tra teoria ...

Come diventare chimico: guida all’esame di stato

In Italia, la professione di chimico è regolamentata dalla legge e subordinata al possesso dell’abilitazione professionale. Al termine del percorso di ...

Come diventare Biologo, guida all’esame di stato

Ti stai preparando per l’esame di stato per Biologo? Ecco le date, la tipologia delle prove, i manuali per la ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi