Bologna, procedura speciale per 158 insegnanti di scuola dell’infanzia

E’ stato pubblicato il Bando della procedura di reclutamento speciale transitoria, per la copertura di n. 158 posti di “Insegnante Scuola dell’Infanzia”, categoria C – Posizione economica C1.
Al presente bando possono partecipare esclusivamente i candidati che hanno maturato presso il Comune di Bologna i requisiti richiesti dell’art. 4, comma 6, del decreto-legge n. 101 del 31 agosto 2013, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 125 del 30 ottobre 2013.

Copia integrale dell’avviso e lo schema di domanda sono reperibili sul sito Internet del Comune di Bologna: www.comune.bologna.it
La scadenza del termine per la presentazione delle domande è il 4 marzo 2015.
Per informazioni e’ possibile rivolgersi al Comune di Bologna, Unita’ Programmazione, Acquisizione e Assegnazione Risorse Umane, piazza Liber Paradisus n. 10 Bologna; tel. 051/2194904-05.

La procedura di selezione

La selezione consisterà in:
– prova scritta;
– valutazione titoli;
– prova orale.

Prepararsi al Concorso

Per la preparazione al concorso si consiglia l’utilizzo del Volume CC 2/1 Il nuovo concorso a Cattedra nella Scuola dell’Infanzia” , edito da EdiSES.

 

 

Prova scritta

Tutti i candidati che avranno presentato domanda di partecipazione e che dichiareranno il possesso dei requisiti di ammissibilità all’impiego, saranno ammessi alla prova scritta.
Non saranno inviate convocazioni personali alla prova scritta. I candidati che risulteranno assenti saranno considerati rinunciatari alla presente procedura.La prova scritta si terrà il giorno 2 aprile 2015 alle ore 10.00 presso l’Istituto Aldini Valeriani e Sirani – via Bassanelli 9-11 – Bologna.
La prova scritta sarà costituita da quesiti a risposta sintetica che potranno prevedere la soluzione di casi concreti inerenti la professionalità di insegnante scuola dell’infanzia, così come descritta nel profilo, con particolare riferimento a:
– Gestione di processi comunicativi e relazionali;
– Progettazione, programmazione, realizzazione di attività educative didattiche;
– Attivazione di modalità organizzative flessibili;
– Conoscenza dei sistemi simbolici-culturali, per tradurre le potenzialità dei bambini in competenze, utilizzando idonee metodologie didattiche;
– Organizzazione delle condizioni di utilizzo di tecniche appropriate per garantire l’integrazione dei bambini portatori di deficit o di svantaggi socio-culturali;
– Svolgimento e arricchimento della “cultura didattica”;
– Promozione della continuità didattica educativa nei momenti di passaggio tra diversi contesti educativi (nido, scuola dell’infanzia e scuola primaria).

Prova orale

Il calendario delle prove orali sarà pubblicato sul sito del Comune di Bologna a partire dal 14 aprile 2015.
Si procederà alla convocazione alla prova orale tramite email all’indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda di partecipazione dei candidati che avranno ottenuto una votazione di almeno 21/30 nella prova scritta.
La prova orale consisterà in un colloquio nel quale saranno verificate e approfondite le capacità tecnico professionali unitamente alla verifica delle capacità relazionali e comunicative.

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

COMMENTA