TFA 2016: nuova classe di concorso A65 Teoria e tecnica della comunicazione

Titoli di accesso, programma e risorse di studio

Il TFA terzo ciclo verrà bandito per la prima volta sulle nuove classi; tra queste, una delle più interessanti è la classe A-65 Teoria e tecnica della comunicazione che rappresenta una nuova importante opportunità per i laureati in Comunicazione, Editoria, Pubblicità e Scienze Sociali.

Classe A-65 Teoria e tecnica della comunicazione: chi potrà accedere

Nel dettaglio, come indicato nel Dpr 14 febbraio 2016, n. 19, potranno concorrere alla classe A-65 i  candidati in possesso dei seguenti titoli:

Titoli di accesso D.M. 39/1998 (Vecchio ordinamento)

  • Scienze della comunicazione

Titoli di accesso D.M. 22/2005 (lauree specialistiche e integrazione vecchio ordinamento)

  • LS 13 – Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo
  • LS 49 – Metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali
  • LS 59 – Pubblicità e comunicazione d’impresa
  • LS 67 – Scienze della comunicazione sociale e istituzionale
  • LS 89 – Sociologia
  • LS101 – Teoria della comunicazione

Titoli di accesso Lauree magistrali ex. D.M. 16/3/2007 e D.M. 8/1/2009 Diplomi accademici II livello

  • LM 19 – Informazione e sistemi editoriali
  • LM 59 – Scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità
  • LM 88 – Sociologia e ricerca sociale
  • LM 92 – Teorie della comunicazione

Una nuova opportunità per i laureati in Comunicazione

L’istituzione della classe di concorso A65 consente ai laureati in Scienze della Comunicazione (e non solo) di ambire (dopo aver conseguito l’abilitazione all’insegnamento) a una cattedra presso gli Istituti tecnici – settore tecnologico, indirizzo grafica e comunicazione – per l’insegnamento di Teoria della Comunicazione nel II biennio.

La nuova opportunità professionale arricchisce l’ampio ventaglio di sbocchi occupazionali per questi laureati, solitamente impiegati in attività quali:

  • giornalista
  • addetto alle pubbliche relazioni
  • esperto di strategie comunicative nel campo della comunicazione di massa
  • esperto in web e nuove tecnologie
  • esperto in marketing e comunicazione pubblicitaria

Ciò non toglie che un aspirante docente potrà continuare a svolgere la sua attività di giornalista pubblicista se iscritto all’albo professionale.
Per saperne di più leggi la nostra guida alla professione di giornalista.

Classe di concorso A-65: cosa studiare

Come già accennato il diverse occasioni, i bandi di concorso che disciplinano le prove di accesso al TFA rinviano in modo esplicito ai programmi del Concorso a Cattedra per la definizione degli argomenti di studio.

Dunque, in riferimento all’Allegato A al bando del Concorso a Cattedra 2016, l’aspirante docente di Tecniche della Comunicazione dovrà dimostrare di possedere adeguate conoscenze relative a diverse discipline, quali:

  • Linguaggio Audiovisivo
  • Linguaggio Cinematografico
  • Storia della Fotografia
  • Storia della Comunicazione
  • Modelli teorici della comunicazione
  • Conoscenza delle leggi più importanti in materia di televisione, cinema e pubblicità

Per una preparazione efficace alle prove concorsuali, consigliamo il manuale di Teoria e Tecniche della Comunicazione.
Il volume è strutturato in 5 parti:

  1. Elementi e  funzioni del processo comunicativo
  2. Rassegna dei mezzi di comunicazione
  3. Fotografia
  4. Cinema
  5. Marketing strategico, marketing operativo e pubblicità

Il testo è completato da:

  • un Glossario della comunicazione e dei linguaggi audiovisivi
  • un’Appendice normativa che accoglie stralci dei provvedimenti
  • una raccolta delle leggi più importanti in materia di televisione, cinema e pubblicità.

Sfoglia un’anteprima del volume

Per ulteriori informazioni sul Tirocinio Formativo Attivo leggi le nostre FAQ.

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Una vita tra libri, riviste e web per professione e per diletto... la domanda è: esiste una linea di confine?

Potrebbe interessarti:

TFA terzo ciclo 2016: tempi e previsioni

La legge 107/2015 (commi 180 e 181 lett. b), c.d. La buona Scuola, affida al Governo la delega per il riordino del ...

Come diventare insegnante, guida pratica

Consulta la guida per diventare insegnante, ma prima leggi tutto sul concorso scuola 2016. Intraprendere la carriera scolastica e diventare insegnante in Italia non è ...

Abilitazione all’insegnamento: cos’è e cosa cambierà

Dovrebbe concludersi in settimana l’iter del regolamento di riforma delle classi di concorso che contiene tra l’altro novità importanti sul percorso ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi