320 Vice ispettori nella Polizia di Stato: concorso aperto ai diplomati

I requisiti, le prove e i manuali per la preparazione

Il 2015 si chiude, per i diplomati che aspirano a far parte della Polizia di Stato, con il concorso per 320 Vice Ispettori, aperto a tutti.

Un concorso in polizia aperto ai diplomati

Pubblicato in Gazzetta il Concorso per 320 Vice ispettori di Polizia di Stato.

Dopo molti anni di concorsi riservati a VFP (volontari in ferma prolungata) per la  prima volta infatti un concorso in divisa viene aperto a tutti i diplomati.

Potranno partecipare al concorso i giovani di entrambi i sessi di età non superiore ai 32 anni, con qualità morali e di condotta, idoneità fisica e attitudinale al servizio di polizia, in regola, per i candidati di sesso maschile nati entro il 1985, nei riguardi degli obblighi di leva e che non sono stati ammessi a prestare servizio militare non armato o servizio sostitutivo civile.

Non esistono limiti di età per il personale della Polizia di Stato che intende partecipare al concorso purché abbia almeno tre anni di anzianità di servizio alla data del bando.

Dunque, sempre meno barriere all’ingresso nella Polizia di Stato se si considera che dal 2016 sarà progressivamente superata la norma che riservava la possibilità di partecipare ai concorsi nelle forze di polizia a quanti avevano già prestato servizio nelle Forze Armate (i VFP); infine, a breve sarà abolito anche il limite di altezza di 1,65 m per gli uomini e di 1,61 m per le donne: dal 6 febbraio 2015, infatti, la Legge 2/2015 ha affidato ad apposito regolamento, ora in corso di approvazione, il compito di fissare nuovi parametri fisici.

Per approfondire: università e carriere militari, quando i due mondi si fondono.

Il Concorso a Vice Ispettore PS nel dettaglio

Vediamo più nel dettaglio:

Chi potrà partecipare al concorso?

Alla selezione per tale ruolo possono partecipare persone di entrambi i sessi in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana
  • godimento dei diritti politici
  • qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del D.Lgs. 30/03/2001, n. 165
  • età massima 32 anni (è però prevista un’eccezione per il personale della Polizia di Stato con almeno tre anni di anzianità di servizio alla data del bando)
  • titolo di studio di diploma di istruzione secondaria superiore
  • requisiti psico-fisici e attitudinali, in conformità alle disposizioni del D.M. n. 198 del 2003 e successive modificazioni
  • idoneità all’attività sportiva agonistica per l’atletica leggera e il superamento delle prove di efficienza fisica
  • per i candidati nati entro il 1985, essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva e non essere stati ammessi al servizio civile in qualità di obiettori di coscienza

Non sono ammessi al concorso coloro che sono stati destituiti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione o espulsi dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente organizzati o che hanno riportato una condanna a pena detentiva per delitto non colposo o sono stati sottoposti a misure di prevenzione.

In cosa consisterà il concorso?

L’iter concorsuale si articola nelle seguenti fasi:

  1. Prova preselettiva (quesiti a risposta multipla di diritto penale; diritto processuale penale; diritto amministrativo, con particolare riguardo alla legislazione speciale in materia di pubblica sicurezza; diritto civile; diritto costituzionale)
  2. Prova scritta d’esame (elaborato – in pratica, un tema- di diritto penale e/o diritto processuale penale con eventuali riferimenti di diritto costituzionale)
  3. Accertamenti psico-fisici e attitudinali
  4. Prova orale (diritto penale; diritto processuale penale; diritto costituzionale; diritto amministrativo, con particolare riguardo alla legislazione speciale in materia di pubblica sicurezza; diritto civile, nelle parti concernenti le persone, la famiglia, i diritti reali, le obbligazioni e la tutela dei diritti)
  5. Valutazione dei titoli

Per una preparazione efficace a tutte le prove del concorso studia sugli appositi libri:

Manuale e test per tutte le prove di concorso

 

 

Test commentati per la preparazione alla prova preselettiva

 

I vincitori del concorso

I vincitori del concorso sono nominati allievi Vice Ispettori della Polizia di Stato e avviati a frequentare un corso di formazione. In caso di superamento del corso, gli stessi iniziano un periodo da Vice Ispettore in prova, al termine del quale sono nominati Vice Ispettori effettivi.

Il Vice Ispettore riveste la qualifica di agente di pubblica sicurezza e ufficiale di polizia giudiziaria. Il suo trattamento stipendiale si aggira intorno ai 20.000 euro lordi annui.

Leggi anche come superare il concorso polizia municipale 

Commenta con Facebook

Di più sull'autore

Potrebbe interessarti:

Come diventare Allievo Agente nella Polizia di Stato

Per diventare Allievo Agente nella Polizia di Stato occorre superare un concorso pubblico, indetto ogni anno, ed essere ammessi alla Scuola ...

Come diventare Commissari della Polizia di Stato

Al ruolo di Commissari della Polizia di Stato si accede dopo una rigorosa selezione che prevede il superamento di una ...

Concorso per 80 Commissari nella Polizia di Stato

Anche quest’anno è stato bandito il concorso per 80 Commissari nella Polizia di Stato, rivolto ai giovani di entrambi i sessi ...

COMMENTA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi